Finanziaria, tutti i bluff per gli studenti

Un bluff demagogico gli aiuti agli studenti fuori sede e l'annullamento del 5 per mille all'Università.....


Gli aiuti per gli studenti fuori sede in finanziaria sono l'ennesimo bluff della demagogia populista di Mussi....

Un bluff demagogico gli aiuti agli studenti fuori sede e l'annullamento del 5 per mille all'Università.....

FALSI AIUTI A STUDENTI FUORI SEDE
Gli aiuti per gli studenti fuori sede in finanziaria sono l'ennesimo bluff della demagogia populista di Mussi." Dichiara Giovanni Donzelli, presidente nazionale di Azione Universitaria, riguardo la proposta in finanziaria di detrarre parte delle spese di affitto degli studenti fuorisede che usufruiscono del contratto previsto dalla legge n°431 del 1998.
Gli sconti rimarranno teorici, praticamente nessuno in Italia usufruisce di quel tipo di contratto, non è mai stato applicato da nessuno, è stato un fallimento: il tipo di contratto che Prodi e Mussi vorrebbero far dedurre agli studenti in realtà è inesistente.
L'idea quindi sembra buona, per chi non conosce la realtà dei fatti. In pratica è solo apparenza. Prima ci vorrebbero appositi contratti di locazione seri e diffusi, certo non quelli previsti dalla Legge 431 del dicembre 98, come recita la finanziaria, che non sono mai stati nè aggiornati nè discussi dalle amministrazioni locali, dai sindacati di categoria e dalle associazioni studentesche.

Aggiungiamo che in Ancona la percentuale di contratti registrati è esigua rispetto alle locazioni totali, per cui un provvedimento del genere, a livello locale, non porterebbe alcun beneficio agli studenti.

Ci troviamo di fronte alla solità superficialità del Governo di sinistra che non risolve minimamente il problema degli affiti per gli studenti fuorisede. Non lo risolve sia perchè non  finanzia minimamente l'edilizia residenziale per il diritto allo studio sia perchè non favorisce l'emersione degli affitti in nero poichè non propone sgravi fiscali ai proprietari di casa che decidono di affittare a  studenti universitari attraverso canoni calmierati.
Abbiamo invece il ragionevole dubbio che la sparata serva a Mussi ed al suo governo per far passare in sordina il taglio del Fondo di Finanziamento Ordinario previsto nel DPEF e per il quale lo stesso Ministro dell'Università aveva minacciato, anzi promesso, le dimissioni.

CANCELLAZIONE DEL 5 PER MILLE
In Finanziaria il Governo cancella la possibilita' di finanziare universita', ricerca e mondo del volontariato attraverso il 5 per mille dei contribuenti: un segno chiaro ed inequivocabile del disinteresse della maggioranza per tali realta'.
Questo il commento di Giovanni Donzelli, presidente nazionale di Azione Universitaria (AN), alla notizia dell'abolizione della possibilita' di devolvere il 5 per mille a Universita' e terzo settore. "Nel dibattito parlamentare urge reinserire assolutamente tale norma per dare respiro e vitalita' a ricerca, associazionismo e volontariato


Aderisci anche tu al movimento 5x1000 in Finanziaria clicca QUI oppure vai su http://www.5x1000infinanziaria.com

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner o cliccando su OK acconsenti all’uso dei cookie.