Candidati con noi

 

L'Università è cambiata.
Gli studenti sono cambiati.

 

Purtroppo da troppi anni l'Università Politecnica delle Marche è ingessata da logiche politiche e personali che nulla hanno a che fare con il benessere degli studenti.

Chi si occupa dei diritti degli studenti con i fatti, è ostacolato dal fatto che "i soliti noti" fanno man bassa di voti, contando su una presenza politica forte nel territorio (centri sociali e classe politica dominante di sinistra da una parte, Chiesa e organizzazioni religiose dall'altra).

L'ideologia "di destra" che tanto gioverebbe all'Università Italiana oggi è relegata a fanalino di coda e a percentuali elettorali bassissime.

 

PERCHE ?

 

Perché l'elettorato studentesco "di destra" è svogliato, non ama mettere la faccia in prima persona, spaventato da chissà quali "ritorsioni" che in realtà mai avverranno.

Perché l'elettorato studentesco medio in generale è bravissimo a lamentarsi e a criticare ma quando c'è l'occasione per cambiare qualcosa resta in colpevole silenzio, tranne poi riprendere a lamentarsi quando la sua inazione ha peggiorato la sua condizione universitaria, incolpando qualcun'altro.

Perchè lo studente medio è leone nei discorsi ma diventa pecora quando è tempo di agire o farsi ascoltare nelle sedi adeguate.

Perchè lo studente medio preferisce scappare il prima possibile dagli edifici universitari piuttosto che restare un paio di ore in più per votare (che poi è operazione di pochi minuti).

Al contrario, gli studenti irregimentati eseguono il compito del voto come una missione, anche senza sapere a cosa vanno incontro, come buoi che seguono il padrone al macello.

 

E' ORA DI CAMBIARE QUESTA SITUAZIONE.

 

COME ?

 

Divenendo "partecipi" del cambiamenti attraverso:

 

Suggerimenti sulle azioni da inglobare nella campagna elettorale
Suggerisci le tue idee inviandole in forma di email a acuuniversitàQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. , avrai così modo di portare avanti le idee che ti stanno a cuore e vederle realizzate.

Partecipazione in prima persona alle elezioni universitarie
Candidandoti in uno degli organi di rappresentanza, presenti a livello Universitario, di Facoltà e di Dipartimento. Anche per questo puoi contattarci via e-mail e venire poi ad incontrarci.

Far pesare questa presenza a livello universitario
Anche se non vuoi "metterci la faccia" o non hai le idee chiare ma ti rispecchi anche parzialmente nel nostro programma, puoi comunque aiutarci ad incrementare il numero di voti alle prossime elezioni coinvolgendo amici o coinquilini che la pensano come te (e come noi).

 

Tolkien diceva "le radici profonde non gelano", qualcun'altro in tempi più recenti ci ha però ricordato che senza acqua "si seccano...".

 

Tu sei la nostra acqua, per una nuova e migliore stagione universitaria...

Contattaci telefonicamente al numero 071-2204705 oppure scrivici un'email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure cercaci su Facebook

  • Elezioni amministrative, 510 seggi tolti dalle scuole in 117 comuni

    Urne spostate dagli edifici scolastici per l'appuntamento del 3-4 ottobre: 30.000 studenti non usufruiranno del lungo ponte...
  • laurea ad honorem per il ct della Nazionale Roberto Mancini

    Campione d’Europa lo scorso 11 luglio e tra una settimana anche “dottore”. Lunedì 27 settembre Roberto Mancini, il Commissario tecnico della Nazionale di calcio che ha riportato gli azzurri sul tetto d’Europa dopo più di mezzo secolo, riceverà la laurea magistrale honoris causa in Scienze dello sport, all’Università ‘Carlo Bo&#821...
  • "Mi sento come gli ebrei"

    È stato sospeso il preside di un istituto scolastico di Ferrara che nei giorni scorsi aveva messo su Facebook un post in cui associava il Green pass ad Auschwitz. Nei confronti di Stefano Gargioni, questo il nome del dirigente dell’istituto comprensivo Perlasca, è stato avviato anche un procedimento disciplinare. Pur non avendo riscosso molto su...
  • Manifestazioni scuola: in piazza contro le classi-pollaio

    Il Comitato Priorità alla scuola denuncia tutto ciò che non è andato nella ripresa e chiede riforme strutturali...
  • Sospensione del rapporto di lavoro per chi non ha il green pass, il modulo

    Si pubblica la nota n. 1353 del 16 settembre 2021, con la quale il Ministero dell’Istruzione ha trasmesso alle Istituzioni scolastiche un possibile modello di “Decreto di sospensione del rapporto di lavoro” per mancato possesso della Certificazione verde Covid-19. Il Ministero precisa che la sospensione non è qualificabile come sanzione discip...
  • Generazione Alpha, l'escape room dai quesiti green

    Distribuite sul territorio di 10 Province italiane, sono ben 550 le scuole primarie e secondarie di primo grado coinvolte nel contest ALU Experience promosso da CIAL – Consorzio Nazionale Imballaggi Alluminio in collaborazione con i Comuni e le società che sul territorio di occupano della gestione dei rifiuti urbani.  Un coinvolgente gioco onl...
  • più supplenti al Nord che al Sud

    Restano ancora desolatamente vuote metà delle cattedre disponibili nelle scuole italiane. È quanto emerge da un’elaborazione della Cisl Scuola e pubblicata oggi dal Sole 24 Ore, secondo cui a livellol nazionale il tasso di assegnazione delle cattedre sarebbe fermo a quota 52,8%. Un dato che però varia da territorio in territorio. Mentre in Camp...
  • effetto psicologico e disuguaglianze nell'apprendimento

    Divario digitale, effetti psicologici e disuguaglianze nell’apprendimento sono le principali criticità emerse dall’indagine “La scuola in una stanza” condotta da Tortuga – think tank di studenti, ricercatori e professionisti del mondo dell’economia e delle scienze sociali – in collaborazione con la società di ricerca FFind e Renew Commu...
  • "Servono regole uniche per le quarantene, altrimenti si rischia il caos in classe"

    Rischia di diventare sempre più problematica la gestione delle quarantene nelle classi dove si sono registrati casi di positività da Covid-19. L’allarme è stato lanciato dai presidi che si stanno trovando a gestire già nei primi giorni di partenza del nuovo anno scolastico, il rientro in classe di alunni e studenti positivi. Come spiega oggi la...
  • Lavori del futuro in Italia con il Recovery Plan

    I fondi dell’Europa erogati per finanziare il Pnrr, il Piano nazione di ripresa e resilienza per far ripartire l’Italia dopo la crisi della pandemia di Covid, dovrebbe creare 90 mila nuovi lavori entro il 2023. Le parole d’ordine sono digitalizzazione, innovazione e sostenibilità, per la creazione di un ambiente che favorisca la permanenza de...

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner o cliccando su OK acconsenti all’uso dei cookie.