Il nostro Impegno

IL PROGETTO di "Università Europea - Azione Universitaria"

Vogliamo cambiare l'Universita' degli studi di Ancona (Oggi con l'altisonante nome di Università Politecnica delle Marche) per difendere il diritto allo studio e per essere protagonisti nell'Universita'.
Malgrado il cambiamento del nome i problemi sono sempre gli stessi di sempre:
 

  • parcheggi stracolmi
  • aule affollate
  • tasse in aumento
  • servizi pressochè inesistenti.

L'unica cosa che cambia ogni anno è l'importo delle tasse
che ovviamente è sempre e solo in aumento.

L'ultima riforma 3+2 Zecchino-Berlinguer ha solamente aumentato la confusione tra gli studenti (Tra materie del vecchio e del nuovo ordinamento, esami cancellati e corsi disattivati e possibilità di una futura riforma Moratti con percorso a Y)

La 3+2, una riforma realizzata per creare solo nuove cattedre da assegnare poi agli "amici degli amici".
Una raccolta punti per laurearsi come per le merendine...
in premio la disoccupazione.
Per questo e per mille altri motivi vogliamo
un'Università diversa...

Vogliamo una reale applicazione del diritto allo studio.
Vogliamo professori che facciano i professori.
Vogliamo gli alloggi per gli studenti fuori sede.
Vogliamo una vera politica di sostegno per i portatori di handicap.
Vogliamo una cultura d'impresa che avvicini lo studente al mondo del lavoro
Vogliamo una commissione che vigili sui fondi destinati ai servizi.

Oltre e non prepararci minimamente al mondo del lavoro, quest'Università ci allontana sempre più dagli altri.
Lezioni, file interminabili, esami.

A questo grigiore,
a questa monotonia,
noi ciribelliamo.

Sostieni il nostro movimento:

 

Partecipa attivamente alle attività di rappresentanza studentesca.
Suggerisci miglioramenti e denuncia le eventuali irregolarità di cui vieni a conoscenza.
Esprimi il tuo voto durante le elezioni universitarie: è un tuo Diritto.

 


Oltre a questo in Università Europea - Azione Universitaria esiste anche una forte corrente nazionalista e sociale

  • Vogliamo riscoprire l'identita' nazionale e il senso profodo della parola PATRIA
  • Vogliamo emozionarci davanti a un tricolore o al ricordo di Falcone e Borsellino.
  • Vogliamo le riforme istutuzionali, un nuovo modello di difesa, una politica di riarmo incisiva e una politica estera autonoma per assumere un ruolo di primo piano a livello internazionale.
  • Vogliamo ridare dignità al nostro popolo nella sua diversita' ed unita'.

Tutto questo in un'Europa unificata da comuni radici (quelle Cristiane, vigliaccamente taciute dalla Nuova Costituzione Europea), dal medesimo destino e dal suo essere nazione.

  • Scuola d'estate, Bianchi rilancia il progetto: "Non solo recupero ora ma sia cura psicologica per studenti"

    “Il sostegno psicologico è ormai cruciale non sono per i ragazzi ma anche per il personale scolastico sotto pressione”, lo afferma il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, in audizione alla Camera. “Già da prima della pandemia avevamo situazione che esprimevano molto disagio e si manifestavano soprattutto in maniera e...
  • Presidi rispondono a Bianchi: "Il Ministero pubblichi i dati settimanalmente"

    “Prendiamo atto con soddisfazione dei dati diffusi dal Ministro Bianchi durante l’audizione presso la VII Commissione della Camera dei deputati”, scrive in una nota l’Associazione Nazionale Presidi. Durante l’audizione in Parlamento era stato proprio il ministro a citarli, seppur indirettamente, alla fine...
  • sei bulli finiscono in manette. "Violenze anche davanti ai professori"

    Picchiavano i loro compagni di classe, spesso anche davanti ai professori, e poi postavano su Telegram i video delle loro violenze che hanno raggiunto oltre 100mila visualizzazioni. Sei studenti, tutti 16enni, sono stati arrestati dai carabinieri a Rho, in provincia di Milano, con l’accusa di atti persecutori, diffusione di riprese e...
  • Scuola, ministro Bianchi: "Dad attivata per una classe su cinque"

    In audizione alla Camera i numeri ufficiali sulla pandemia: "Didattica per tutto il gruppo solo nel 6,6% dei casi". Gli studenti di medie e superiori a casa sono il 12,5%. "Contagi esplosi sotto le feste con gli istituti scolastici chiusi, la pandemia non è ancora passata ma la......
  • Bianchi: "In Dad il 6,6% delle classi, il 13,1% in didattica integrata"

    “Ad oggi, alle 12, con un grado di copertura dell’82%, il 93,4% delle classi sono in presenza. Di questi il 13,1% con attività integrata per singoli studenti a distanza. Le classi totalmente a distanza (Dad) sono il 6,6%. Gli alunni in presenza, in totale, sono l’88,4%. Gli alunni, nella scuola primaria, in didattica a distanza, perché p...
  • Bianchi dà i dati su contagi e dad a scuola in diretta alla Camera

    Dopo le polemiche con i presidi del weekend su chi dovrebbe dare i dati reali della Dad a scuola il Ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, sarà oggi in audizione nella VII Commissione Cultura della Camera per dare i dati che viale Trastevere a raccolto in queste prime due settimane di scuola. L'articolo Bianchi dà i dati su contagi e d...
  • Concorso ordinario secondaria: quando e dove le prove, come compilare la domanda

    Il concorso ordinario per la scuola secondaria di primo e secondo grado, bandidato in aprile, è stato modificato con il decreto del 5 gennaio 2022 pubblicato ieri in Gazzetta ufficiale. Quali le tempistiche per avvio prove, graduatorie e assunzioni. Le domande presentate sono oltre 430mila per 33mila posti disponibili. Tra le novità introdotte...
  • "Contagi in classe nel caos. Presidi abbandonati al loro destino"

    Tracciamenti saltati e presidi ormai relegati a svolgere funzioni che sarebbero più consone al personale delle Asl. Da Nord a Sud il mondo della scuola sembra essere piombato nel caos più totale nonostante le parole rassicuranti del ministro Bianchi che soltanto qualche giorno fa si era detto soddisfatto di essere riuscito “ad evitare la cat...
  • Francia, domani nuovo sciopero della scuola. Bufera sul ministro dell'Istruzione in vacanza a Ibiza

    Hanno già provocato uno sciopero e un altro è ormai all’orizzonte ma le polemiche sulle nuove regole anti contagio nelle scuole francesi rischiano davvero di travolgere l’esecutivo transalpino. A finire nell’occhio del ciclone è il ministro dell’Educazione, Jean-Michel Blanquer, uno dei ministri più popolari fino a qualche settimana...
  • Outdoor: quando la scuola nel bosco si studia anche all’Università

    Imparare a contare grazie al tatto e al calore, capire quale sia la differenza tra acqua, ghiaccio e vapore cucinando sul fuoco, usare il focolare come orologio: la scuola in outdoor studiata all’università. “Un’immersione nell’ambiente naturale – secondo Davide Bologna, educatore outdoor, istruttore esperto di sopravvivenza – dov...

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner o cliccando su OK acconsenti all’uso dei cookie.