WhatsApp e Netflix al top CorriereUniv.it – Corriere dell'Università Job

Dicembre, tempo di bilanci. Anche per il mondo dell’app economy. Con il 2018 che sta andando in archivio, Apple e Google hanno rilasciato più o meno contemporaneamente le loro classifiche relative alle app migliori di quest’anno. Un modo per avere un quadro più dettagliato di un mondo florido, che anno dopo anno cresce e che – secondo le stime di App Annie – toccherà il valore dei 6.300 miliardi nel 2021. Voli macroeconomici a parte, andiamo a vedere allora quali sono state le migliori applicazioni di questo 2018. A cominciare dai dati forniti da Google, basati (ovviamente) sul Play Store che accomuna miliardi di device Android in tutto il mondo. Le due aziende hanno scelto un approccio diverso per mostrare le rispettive classifiche, che non sono quindi facilmente confrontabili. Tra il meglio del 2018 per iPhone e quello per Android (lista completa), tuttavia, c’è qualche elemento in comune. Secondo la classifica di Google, la migliore app del 2018 è “Drops: impara 31 nuove lingue”. Si tratta di un’applicazione della categoria “Istruzione” che promette di insegnare “eliminando la noia dall’apprendimento”. Le lingue ci sono un po’ tutte: dall’islandese al coreano, dall’hindi al russo, i vocaboli si imparano “in gocce” attraverso immagini e giochi, a un ritmo elevato ma per non più di 5 minuti al giorno. Drops è stata scaricata oltre un milione di volte, nelle recensioni ha un punteggio medio di 4,7 stelle su 5. Per quanto riguarda, invece, le app più divertenti, la classifica di Big G dice che sono: Vimage (un “Generatore di foto live”, che consente di aggiungere effetti di movimento alle tue foto), No.Draw (che aiuta i bambini e rilassa gli adulti abbinando numeri e colori), Neverthink (una sorta di “telecomando” che raggruppa il meglio dei video online), TikTok (la comunità che ha assorbito i video-playback di Musical.ly) e Scout FM (un aggregatore di podcast). Nella classifica del miglior gioco su app, invece, Google ha premiato “Pubg Mobile”, un “tutti contro tutti” ambientato su una piccola isola remota. Sono stati oltre 100 milioni i download e il punteggio è stato di 4,5 su 5. Il gioco ha trionfato anche nella classifica stilata dagli utenti, che come applicazione hanno premiato “YouTube TV”. Fra le applicazioni più istruttive, invece, a parte la vincitrice assoluta Drops, ci sono anche Mimo (app per imparare i principi del coding) e MasterClass (che propone corsi online tenuti da star di vari settore). Per quanto riguarda il mondo Apple, invece, la migliore app per iPhone del 2018 è Procreate Pro (applicazione sul disegno), mentre il miglior gioco è il puzzle Donut Country. Per iPad, la palma di migliore app 2018 va a Froggipedia (una app basata sulla realtà aumentata), mentre il miglior gioco è Gorogoa. Ma vediamo quelle che sono le classifiche relative all’Italia. Per quanto riguarda le app a pagamento: DSLR Camera è l’app iPhone più venduta nel 2018, mentre per iPad è Procreate. Relativamente alle app gratuite, invece, su iPhone vince WhatsApp Messenger, mentre su iPad Netflix batte tutti. Helix Jump è stato il gioco gratis per iPhone più scaricato, mentre Fortnite lo è stato per iPad. Al vertice della classifica dei giochi a pagamento più scaricati del 2018 ci sono Plague Inc. su iPhone e Minecraft su iPad. Apple diffonde anche i dati relativi alla musica, derivanti dalla sua piattaforma Apple Music. E per quanto riguarda l’Italia, il vincitore assoluto è Sfera Ebbasta, che vince sia la classifica degli album, (col suo Rockstar), che quella dei singoli, con Cupido (feat. Quavo). Un’ulteriore soddisfazione per il rapper di Cinisello Balsamo (Mi), che nel 2018 si è consacrato definitivamente nel mercato musicale italiano. Completano il podio degli album 20 (Capo Plaza) e Faccio un casino (Coez), mentre fra i singoli Amore e Capoeira (feat. Giusy Ferreri & Sean Kingston), Takagi & Ketra e Tesla (feat. Sfera Ebbasta & DrefGold), Capo Plaza. La classifica dei film di iTunes, per questo 2018, vede vincitore la pellicola “Chiamami col tuo nome”. (Sole 24 ore)

Read more http://feedproxy.google.com/~r/CorriereUniversita/~3/AWjt30YRfYs/

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner o cliccando su OK acconsenti all’uso dei cookie.