Professoressa trasferita, studenti organizzano flash-mob CorriereUniv.it – Corriere dell'Università Job

Protesta di alunni e genitori: la prof in questione avrebbe dovuto anche giudicarli nell’esame di Stato Ieri mattina gli studenti e i genitori di una quinta classe del Liceo Scientifico Fermi-Monticelli di Brindisi hanno effettuato un flash-mob per protestare contro il cambio di una docente a metà anno scolastico. La Dirigente Scolastica del Liceo ha dovuto dare seguito ad una Ordinanza del Tribunale di Brindisi per il ricorso di un’altra docente della scuola. «L’Ordinanza non ha tenuto in nessun conto l’interesse dei ragazzi», spigano genitori e studenti. «Le proteste scritte dei genitori inviate agli Organismi scolastici territoriali e regionali – aggiungono – non hanno avuto riscontro. In questa vicenda, pur nel rispetto della magistratura locale, non si è ascoltata la voce degli studenti e il diritto ad una adeguata continuità didattica alle soglie dell’Esame di Stato, prova fondamentale per la costruzione del loro futuro. La sostituzione effettuata riguarda, tra l’altro, una materia in cui il docente sarà commissario interno e pertanto avrà un ruolo molto importante». Non solo: «Ricordiamo tra l’altro che quest’anno si sperimenterà la nuova formulazione dell’Esame di Stato che comporterà inevitabilmente un forte disorientamento sia dei docenti che degli studenti. I ragazzi e i genitori, hanno protestato per la violazione dello spirito dell’Articolo 3 della Costituzione Italiana che mette al primo posto l’interesse degli studenti e il diritto ad una continuità scolastica nell’anno in corso». Una lettera firmata dai genitori degli studenti è stata inviata agli organismi territoriali e alla Dirigente Scolastica del Liceo Fermi-Monticelli nei confronti della quale si confermano la stima e la solidarietà per l’attenzione comunque mostrata pur nella difficoltà della decisione da dover assumere. «Al contrario – concludono studenti e genitori – degli Organismi scolastici territoriali da cui è giunto solo un assordante silenzio».

Read more http://feedproxy.google.com/~r/CorriereUniversita/~3/mFP4A3TcIeU/

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner o cliccando su OK acconsenti all’uso dei cookie.