Post Diploma – Studiare Lingue all’Università, cosa c’è da sapere CorriereUniv.it – Corriere dell'Università Job

Benvenuti nella sezione POST DIPLOMA – Studiare all’Università. Una rubrica tratta dalla sezione Orientamento all’Università della Guida alla Maturità 2019 La sezione di orientamento all’Università, vi darà la possibilità di guardare oltre il diploma, Facoltà per Facoltà, con tutti gli indirizzi, gli obiettivi formativi e gli sbocchi occupazionali. Hai scelto di leggere: LINGUE !! OBBIETTIVI FORMATIVII laureati dei corsi di laurea in lingue devono: possedere una solida base culturale e linguistica in almeno due lingue, oltre l’italiano, e nelle relative culture; possedere sicure competenze linguistico-tecniche orali e scritte, sorrette da un adeguato inquadramento meta-linguistico; possedere specifiche conoscenze relative alla struttura delle lingue naturali e una adeguata formazione di base nei metodi di analisi linguistica; possedere nozioni di base in campo economico o giuridico o storico-politico o geografico-antropologico o letterario; essere in grado di utilizzare gli strumenti per la comunicazione e la gestione dell’informazione; possedere adeguate conoscenze delle problematiche di specifici ambiti di lavoro (istituzioni pubbliche, imprese produttive, culturali, turistiche, ambientali, ecc.) in relazione alla vocazione del territorio e alle sue possibili evoluzioni, con riferimento anche alle dinamiche inter-etniche e interculturali. Solitamente gli atenei prevedono tirocini formativi o corsi presso aziende, istituzioni e università, italiane o estere, ovvero corsi e altre esperienze formative e culturali atte a favorire l’inserimento del laureato nel mondo del lavoro.   SBOCCHI OCCUPAZIONALISbocchi occupazionali e attività professionali previsti dai corsi di laurea della classe sono nel campo: dei rapporti internazionali, a livello interpersonale e di impresa; della ricerca documentale; della redazione, in lingua, e traduzione sia di testi aventi rilevanza culturale e letteraria, sia di altri generi testuali quali rapporti, verbali, corrispondenza; di ogni altra attività di assistenza linguistica alle imprese e agli enti e istituti pubblici, sia nell’ambito della formazione e dell’educazione linguistica sia nell’ambito dei servizi culturali rivolti a contesti multi-linguistici e multiculturali e alla tutela dei dialetti e delle lingue minoritarie e delle lingue immigrate. Tra le professioni praticabili: – Interpreti e traduttori di livello elevato;– Corrispondenti in lingue estere e professioni assimilate;– Tecnici delle attività ricettive e professioni assimilate;– Organizzatori di fiere, esposizioni ed eventi culturali;– Organizzatori di convegni e ricevi- menti;– Assistenti sociali. —   La rubrica POST DIPLOMA – Studiare all’Università è tratta dalla sezione Orientamento all’Università della Guida alla Maturità. Scarica la versione completa della GUIDA ALLA MATURITA’2019 di CorriereUniv e resta connesso con noi per tutte le notizie sull’esame di stato 2019!   —

Read more http://feedproxy.google.com/~r/CorriereUniversita/~3/pzjULcjGaPI/

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner o cliccando su OK acconsenti all’uso dei cookie.