Scuola, caos nelle chiamate dei nuovi presidi

Non c'è pace per il concorso dei dirigenti scolastici. Non solo i vincitori saranno assunti sub iudice - pesa l'udienza pubblica fissata dal Tar il 17 ottobre dopo i ricorsi - ma ogni ufficio scolastico regionale sta procedendo in ordine sparso nelle chiamate, senza passare dalla graduatoria nazionale. E con criteri differenti: chi permette ai neo presidi di indicare appena cinque preferenze ispetto alle scuole, chi venti, chi oltre cento.Il quadro è differente a seconda delle Regioni. In Lombardia, ad esempio, i vincitori di concorso potranno esprimere venti sedi e le province lombarde in ordine di preferenza. Fatta poi salva la discrezionalità dell’amministrazione. In Toscana invece le preferenze sono solo cinque e l’assegnazione avverrà non solo considerando la posizione in graduatoria, ma anche valutando le esperienze riportate nel curriculum. Nel Lazio le preferenze concesse sono oltre cento. La mappa di denuncia è della Cisl scuola. In Emilia Romagna altri criteri: le sedi da indicare sono dieci, però devono essere in almeno tre diverse province della regione. Spiega l'ufficio scolastico regionale nella circolare: "Per l'individuazione della sede di primo incarico, l'ufficio prenderà in esame, scorrendo i candidati in ordine di graduatoria, le preferenze espresse", valutando "l'esperienza nell'attività di insegnamento, in relazione alle caratteristiche ed agli obiettivi delle istituzioni scolastiche richieste". Le indicazioni di sedi saranno "necessariamente contemperate con le esigenze di buon andamento, efficacia ed efficienza delle istituzioni scolastiche" che l'Usr considererà incrociandole con i curricola dei neo-dirigenti e con alcuni criteri. Ad esempio, l'Usr "ritiene opportuno, di norma, assegnare per il primo incarico di direzione un'istituzione scolastica afferente al medesimo grado o ordine di scuola di provenienza del candidato". Ai candidati già in servizio come docenti in regione non sarà assegnata la sede in cui insegnano.Nelle Marche - scrive il sindacato - "incontriamo una soluzione ancora differente: solo la provincia verrà assegnata secondo l’ordine di precedenza in graduatoria, mentre la sede scolastica sarà attribuita sulla base delle esperienze pregresse, titolo di studio e istituto di provenienza. L’indicazione dell’istituto di provenienza appare singolare, considerando che la funzione dirigenziale alla quale il concorso abilita non prevede distinzioni tra dirigenti di scuola primaria o secondaria". La Cisl scuola chiede un intervento del Miur. "Una situazione così caotica è del tutto inaspettata" dichiara la segretaria Lena Gissi reclamando criteri omogenei nell'assegnazione delle sedi per i nuovi presidi, ovvero il riferimento alla graduatoria. Una linea concordata dai sindacati con il Miur. "L’amministrazione ha condiviso che nel conferimento del primo incarico è necessario fare riferimento esclusivo alla graduatoria, anche perché la posizione di merito in graduatoria deriva non solo dal punteggio delle prove, ma pure dalla valutazione del curricolo professionale e dei titoli che pertanto sono stati già oggetto di apprezzamento".Diversa la posizione dell'associazione nazionale presidi (Anp): "Si tratta di incarichi dirigenziali, l'ordine di graduatoria vale fino a un certo punto - spiega il presidente Antonello Giannelli - Più rilevante è che l'amministrazione valuti le esperienze pregresse: se docente è esperto di musica, per esempio, è più utile che vada a dirigere un istituto che ha un forte indirizzo musicale. Un principio di buon senso codificato da una legge".  "La Repubblica si batterà sempre in difesa della libertà di informazione, per i suoi lettori e per tutti coloro che hanno a cuore i principi della democrazia e della convivenza civile" Carlo Verdelli ABBONATI A REPUBBLICA Argomenti: Scuola concorso presidi dirigenti scolastici Protagonisti: di ANTONIO PENNACCHI di ILARIA VENTURI di ILARIA VENTURI 095325048-b786782d-768e-4062-9e12-ee3baa98823b.jpg

Read more https://www.repubblica.it/scuola/2019/08/13/news/scuola_caos_nelle_chiamate_dei_nuovi_presidi-233517802/?rss

  • Facebook Lavora con noi: selezioni in corso - CorriereUniv.it

    Il colosso dei social network, targato Silicon Valley, offre interessanti opportunità di lavoro. Si ricercano varie figure per assunzioni in Italia e all’estero. Di seguito vi presentiamo le selezioni in corso e come candidarsi alle offerte di lavoro Facebook. Vi diamo anche informazioni utili sull’azienda e le opportunità di carriera. Perio...
  • Classifica Arwu: Sapienza primo ateneo tra gli italiani - CorriereUniv.it

    La Sapienza si conferma tra le migliori università al mondo e prima università italiana. Il 15 agosto 2019 la ShanghaiRanking Consultancy, organizzazione indipendente di ricerca sull’istruzione superiore, ha pubblicato la classifica internazionale Academic Ranking of World Universities 2019 (Arwu) che presenta le 1000 migliori università (500 fino...
  • «Oscar dell’Istruzione»: 50mila dollari alle università più innovative - CorriereUniv.it

    La posta in gioco per chi vince gli Oscar dell’Istruzione è un premio da 50mila dollari, che serviranno a finanziare i migliori progetti che contribuiscono alla crescita culturale e al successo degli studenti. Arrivati alla sesta edizione, gli «Oscars of Education» 2019, organizzati dalla Wharton Business School e dalla società Qs-Quacquarelli Symo...
  • Italo Treno Lavora con noi: selezioni in corso - CorriereUniv.it

    NTV cerca periodicamente personale per assunzioni e stage. Il Gruppo sta portando avanti un nuovo programma di espansione in Italia che porterà oltre 150 assunzioni entro il 2020.  Periodicamente Nuovo Trasporto Viaggiatori offre opportunità di lavoro sui treni Italo e nel personale di terra. Le selezioni sono rivolte anche a giovani senza esperien...
  • La crisi mette a rischio il finanziamento della ricerca

    Bloccato il maxi-aumento per il Cnr e gli altri enti. Si ferma anche la riforma dei dottorati...
  • Michael Kors: posizioni aperte e come candidarsi - CorriereUniv.it

    Sono disponibili nuove offerte di lavoro nei negozi del noto fashion brand statunitense situati in Italia. Altre selezioni sono in corso per lavorare nei punti vendita del Gruppo situati all’estero e in sede. Di seguito vi presentiamo le posizioni aperte per le assunzioni Michael Kors. Vi diamo anche informazioni utili sull’azienda e sulle modalità...
  • La Cassazione ferma i super-risarcimenti ai medici specializzandi

    La Corte: "Giusto il solo rimborso spese, è formazione non lavoro". In causa 56 mila clinici, solo nel 2018 lo Stato aveva versato 48 milioni di euro...
  • Enti di ricerca, i finanziamenti crescono di 74 milioni - CorriereUniv.it

    Ci sono 74 milioni in più, per la ricerca italiana. Per gli Enti di ricerca, nello specifico, vigilati (e finanziati) dal ministero dell’Istruzione. Nel Decreto ministeriale, che mercoledì è stato portato in commissione Cultura e Istruzione della Camera per le prime discussioni e che dovrebbe approdare al Consiglio dei ministri del 9 agosto,...
  • Scuola, caos nelle chiamate dei nuovi presidi

    La denuncia dei sindacati: le Regioni procedono in ordine sparso. La Cisl: "Non si escludono ricorsi"...
  • Test di ingresso, pochi giorni per scegliere il proprio futuro - CorriereUniv.it

    Archiviata la maturità, per decine di migliaia di aspiranti matricole si aprono alcune settimane di riposo. Ma neppure molto, visto che agli inizi di settembre si svolgeranno le prove nazionali di selezione per l’accesso ai corsi di laurea in Medicina e Odontoiatria, Architettura e Veterinaria. Chi ha scelto di intraprendere questa strada hanno gi...

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner o cliccando su OK acconsenti all’uso dei cookie.