Acer nelle scuole: l’ecosistema di ‘Innovative School’ - CorriereUniv.it

Tra gli incontri che si sono svolti durante Didacta Italia 2019, particolarmente interessante è stato quello tra Tuttoscuola e Acer. Abbiamo parlato con Riccardo Tavola, responsabile Education di Acer Italia che, in particolare, ci ha raccontato l’esperienza vissuta nell’ambito del programma “Innovative School”. Si tratta di un’iniziativa nata con l’obiettivo di creare uno spazio di dialogo con scuole, insegnanti ed esperti del settore per condividere idee e progetti finalizzati ad innovare la didattica attraverso nuove strategie basate sull’utilizzo degli strumenti digitali. L’intento di Acer non è solo creare una rete internazionale di contatti tra istituzioni scolastiche, autorità e partner ma anche garantire uno stabile supporto nella gestione dei programmi sperimentali delle scuole e nello sfruttamento di tutte le potenzialità tecnologiche delle apparecchiature messe loro a disposizione. Il successo della missione di Acer dipende in gran parte dalla capacità dell’azienda di coinvolgere nel network di “Innovative School” quanti più attori possibile: è necessario costruire un ecosistema ricco e variegato che sia in grado di offrire a tutti spunti e opportunità di crescita e progresso. Nel 2019 l’azienda è riuscita ad accrescere ulteriormente il numero degli operatori partecipanti: ciò risulta particolarmente incoraggiante per le prospettive di lungo termine di questa realtà. “Il loro futuro è il nostro presente” è il mantra che sintetizza la vision di Acer: da anni l’azienda tech, collaborando con i partner più qualificati del mercato italiano ed estero, si impegna ad offrire alle scuole i mezzi più efficaci per contribuire alla formazione dei ragazzi a 360°. Si tratta di un’impresa non semplice guardando a un mondo del domani che si preannuncia sempre più complesso e in perenne trasformazione: i ragazzi dovranno orientarsi in un ambiente i cui punti di riferimento si modificano continuamente. Anche alla luce di queste considerazioni, Acer interpreta la sua collaborazione con le scuole non come un’opportunità di business ma come un preciso impegno etico a favore della società. tuttoscuola

Read more http://feedproxy.google.com/~r/CorriereUniversita/~3/RDxjlgPKCs4/

  • Nella scuola digitale i robot entrano in classe - CorriereUniv.it

    Carpi ha ospitato la sessione provinciale del Premio Scuola Digitale organizzata dal Liceo Fanti. La competizione tra scuole è stata vinta dagli studenti del Marconi di Castelfranco e del Galilei di Mirandola. Mister robot dell’Istituto Comprensivo Marconi di Castelfranco Emilia e Studente Remoto dell’Istituto Galilei di Mirandola sono i vincitori...
  • La caccia? Insegniamola a scuola - CorriereUniv.it

    Sinergia didattica fra una consigliera in Regione Lombardia per Fratelli d’Italia e l’assessora all’Istruzione e al Lavoro della Regione Veneto, Donazzan, che ha formulato la proposta di insegnare la caccia a scuola: “L’arte venatoria insegnata a scuola porterebbe ad un’interdisciplinarietà delle materie, ad un collegamento tra scienze, botanica, a...
  • India, le studentesse se hanno il ciclo non entrano a scuola - CorriereUniv.it

    68 ragazze di una scuola superiore gestita dalla setta induista Swaminarayan, nello stato di Gujarat, sono state portate con la forza nei bagni del collegio e costrette a togliersi gli slip per dimostrare di non avere il ciclo che in alcune aree dell’ India è considerato un tabù e un peccato. Violato il regolamento della scuola Le studentesse, sec...
  • Accordo di collaborazione tra Università di Perugia e Onaosi - CorriereUniv.it

    Collaborazione stretta tra il Collegio universitario La Sapienza Vecchia di Perugia – fiore all’occhiello della Fondazione Opera Nazionale Assistenza Orfani Sanitari Italiani Onaosi – e l’ l’Università degli Studi di Perugia: la struttura Onaosi- che entrerà nel gruppo dei 50 collegi di merito italiani – diventa punto di riferimento per formare i d...
  • Università: volete guadagnare bene? «Studiate matematica» - CorriereUniv.it

    Lo studio del Dipartimento per l’Educazione di Washington: è l’unica chance di fare carriera: economia e informatica sono le facoltà migliori Se non potete permettervi un’Università d’élite all’estero, se non volete partire, allora studiate matematica. Sarà una garanzia, non solo di trovare lavoro ma di trovarlo remunerativo e con possibilità di ca...
  • Zaki, l’Università di Bologna: mobilitazione finché non torna qui - CorriereUniv.it

    Il rettore a “Che tempo che fa”: la sua storia riguarda tutti noi “L’università si è mossa compatta, la comunità studentesca, i professori, il personale tecnico amministrativo, ci siamo mossi per star vicino a Patrick fin dal primo momento e rimarremo vicino a lui fin tanto che ritornerà a frequentare le nostre aule. Lui è un membr...
  • Scuola, firmato il decreto per le specializzazioni sul sostegno - CorriereUniv.it

    Azzolina: “Quasi 20mila posti disponibili, sostegno importante risorsa” ​​​​​​​Manfredi: “Impegno straordinario delle nostre università” Il Ministro dell’Università e della Ricerca, Gaetano Manfredi, d’intesa con la Ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, ha firmato il decreto che autorizza l’avvio del quinto ciclo dei percorsi di formazione per...
  • XXV Giornata della Memoria e dell'Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie- Palermo 21 marzo 2020 - CorriereUniv.it

    Il Ministero dell’Istruzione, in collaborazione con l’Associazione “Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie”, promuove la partecipazione delle scuole di ogni ordine e grado alla venticinquesima “Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie”, riconosciuta...
  • L'appello di 200 accademici: "L'università soffoca, disintossichiamola"

    Il grido dei professori contro la burocrazia e criteri aziendali applicati alla formazione: "Ricerca e insegnamento da tempo non sono più liberi". Tra i firmatari: Tomaso Montanari, Marco Belpoliti, Alessando Dal Lago e Marco Revelli...
  • Scuola: i sindacati anticipano lo sciopero al 6 marzo

    La decisione di anticipare "è dettata dall'urgenza e dalla totale chiusura dimostrata dalla ministra Azzolina", fa sapere la Federazione Gilda-Unams. Al centro della protesta precariato, reclutamento e abilitazioni...

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner o cliccando su OK acconsenti all’uso dei cookie.