Unimore e la prima Field School in Costa Rica per studiare la biodiversità tropicale - CorriereUniv.it

Un gruppo di studenti di Unimore, iscritti al Corso di Laurea in Scienze Naturali, è in partenza per la Costa Rica. Obiettivo: studiare dal vivo le variegatissime realtà naturali costaricensi Un’esperienza certamente indimenticabile, altamente professionalizzante e formativa aspetta 6 studenti del Corso di Laurea in Scienze Naturali del Dipartimento di Scienze Chimiche e Geologiche di Unimore ormai prossimi alla partenza per la Costa Rica dove parteciperanno alla prima “Field School – Costa Rica 2020”. La partenza è fissata per lunedì 20 gennaio e per oltre tre settimane di corso i ragazzi di Unimore potranno scoprire alcune delle variegatissime realtà naturali costaricensi guidati dagli studiosi Dario Sonetti, Matteo Dal Zotto, Giuseppe Romeo e Luca Lombroso dei Dipartimenti di Scienze della Vita – DSV ed Ingegneria “Enzo Ferrari” DIEF di Unimore e membri dell’associazione modenese Foreste per Sempre ODV. La Field School consisterà in lezioni interattive su metodi di indagine in vari settori delle scienze naturali, con particolare focus sulla fauna e flora, meteorologia tropicale e cambiamenti climatici, ed applicazioni su campo. L’iniziativa si svolgerà principalmente nella Riserva Karen Mogensen, un’area protetta di circa 1000 ettari, gestita dalla locale associazione conservazionistica Asepaleco, in cui sono state recentemente condotte e sono tuttora in fase di svolgimento diverse indagini, principalmente nei settori zoologico, botanico e meteorologico. Questi studi sono dipesi in gran parte dalla creazione della Stazione di ricerca “Italia-Costa Rica”, realizzata anche grazie a fondi raccolti da Foreste per Sempre e patrocinata da Unimore col preciso scopo di studiare la biodiversità tropicale e gli effetti che i cambiamenti ambientali e climatici possono generare su di essa. Da oltre 3 anni una stazione meteorologica e una webcam inviano dati all’Osservatorio Geofisico del DIEF Unimore, fornendo indicazioni sulla variabilità meteoclimatica dell’area. “La Stazione biologica meteoclimatica “Italia-Costa Rica” nella Riserva Karen Mogensen – riportano il prof. Dario Sonetti, dall’inizio dell’anno Direttore scientifico di questa struttura, e il dott. Matteo Dal Zotto, promotore all’interno del Corso di Laurea in Scienze Naturali e co-organizzatore della Field School – sarà una sede privilegiata per l’attuazione di quest’iniziativa per studenti Unimore, che avranno l’opportunità unica di vivere totalmente a contatto con una delle più ricche realtà di biodiversità tropicale quanto di solito sono obbligati ad apprendere solo sui libri. Un’esperienza formativa che, per chi studia Scienze Naturali, dovrebbe essere imprescindibile”. Nel corso della Field School gli studenti potranno inoltre visitare altre aree protette di Costa Rica: dalla Riserva Naturale Assoluta di Cabo Blanco, lembo incontaminato di litorale e foresta sull’Oceano Pacifico, al Parco Nazionale Palo Verde, con aree umide e la foce di uno dei principali fiumi del paese, al Parco Nazionale Volcán Tenorio, caratterizzato dalla suggestiva foresta nebbiosa, che raggiunge quasi i 2000 metri di altitudine e in cui vivono, tra gli altri, giaguaro e tapiro di Baird. I partecipanti avranno modo di conoscere il personale locale dei parchi e delle aree protette, scoprendo ulteriori attività di ricerca condotte in habitat rappresentativi di una piccola parte della ricchezza naturale di quello che viene ritenuto il paese con la più elevata densità di biodiversità a livello mondiale. “Siamo molto orgogliosi – afferma la prof.ssa Annalisa Ferretti, Presidente del Corso di Laurea Scienze Naturali – che i ragazzi abbiano accettato la nostra sfida di operare direttamente sul terreno, anche all’interno di un’area protetta che ha già fornito preziose informazioni alla comunità scientifica. La Field School, frutto della collaborazione tra il Dipartimento di Scienze Chimiche e Geologiche, il Dipartimento di Scienze della Vita ed il Dipartimento di Ingegneria “Enzo Ferrari”, in sinergia con l’associazione Foreste per Sempre, metterà i ragazzi a stretto contatto con la biodiversità tropicale, le dinamiche del sistema climatico attuale e gli effetti del suo cambiamento. I ragazzi terranno una sorta di “diario di bordo” delle loro attività alla pagina Facebook/Instagram S4EDU del Corso di Laurea”. La Field School verrà riconosciuta nell’ambito del tirocinio universitario, in base a una convenzione già attiva tra l’associazione Foreste per Sempre e Unimore. Nel quadro delle attività in corso d’opera in Costa Rica, dopo una permanenza di quasi due mesi, sono da poco rientrati tre studenti di Scienze Naturali che hanno svolto il loro tirocinio e lavoro per la tesi di laurea nella Riserva Karen Mogensen, concentrandosi da un lato sullo studio di anfibi e dall’altro della flora dell’area. Adriana Bruschetti, nata a Trento e diplomata al Liceo Scientifico L. Da Vinci indirizzo ‘Scienze applicate’ (TN), attualmente iscritta al terzo anno del corso di Laurea in Scienze Naturali. Federica Carrieri, nata a Grottaglie (TA), diplomata al Liceo Scientifico “Giuseppe Moscati” di Grottaglie (TA), iscritto al terzo anno del corso di laurea in Scienze Naturali. Marco Cassanelli nato a Modena, diplomato all’istituto tecnico F. Selmi di Modena attualmente iscritto al terzo anno di Scienze Naturali. Stefano Francesconi, nato a Modena, diplomato presso Liceo scientifico “F. Corni” indirizzo scienze applicate (MO); attualmente iscritto al terzo anno del corso di laurea in Scienze Naturali.Alessio Franciosi, nato a Vignola, diplomato come agrotecnico all’IISTAS Lazzaro Spallanzani di Castelfranco Emilia. Studente iscritto al terzo anno di Scienze Naturali. Liam Vezzani, nato a Reggio Emilia, diplomato presso il Liceo Scientifico Ariosto Spallanzani (Reggio Emilia), iscritto al terzo anno di Scienze Naturali. modenatoday

Read more http://feedproxy.google.com/~r/CorriereUniversita/~3/AQSf7qmhgHY/

  • Nella scuola digitale i robot entrano in classe - CorriereUniv.it

    Carpi ha ospitato la sessione provinciale del Premio Scuola Digitale organizzata dal Liceo Fanti. La competizione tra scuole è stata vinta dagli studenti del Marconi di Castelfranco e del Galilei di Mirandola. Mister robot dell’Istituto Comprensivo Marconi di Castelfranco Emilia e Studente Remoto dell’Istituto Galilei di Mirandola sono i vincitori...
  • La caccia? Insegniamola a scuola - CorriereUniv.it

    Sinergia didattica fra una consigliera in Regione Lombardia per Fratelli d’Italia e l’assessora all’Istruzione e al Lavoro della Regione Veneto, Donazzan, che ha formulato la proposta di insegnare la caccia a scuola: “L’arte venatoria insegnata a scuola porterebbe ad un’interdisciplinarietà delle materie, ad un collegamento tra scienze, botanica, a...
  • India, le studentesse se hanno il ciclo non entrano a scuola - CorriereUniv.it

    68 ragazze di una scuola superiore gestita dalla setta induista Swaminarayan, nello stato di Gujarat, sono state portate con la forza nei bagni del collegio e costrette a togliersi gli slip per dimostrare di non avere il ciclo che in alcune aree dell’ India è considerato un tabù e un peccato. Violato il regolamento della scuola Le studentesse, sec...
  • Accordo di collaborazione tra Università di Perugia e Onaosi - CorriereUniv.it

    Collaborazione stretta tra il Collegio universitario La Sapienza Vecchia di Perugia – fiore all’occhiello della Fondazione Opera Nazionale Assistenza Orfani Sanitari Italiani Onaosi – e l’ l’Università degli Studi di Perugia: la struttura Onaosi- che entrerà nel gruppo dei 50 collegi di merito italiani – diventa punto di riferimento per formare i d...
  • Università: volete guadagnare bene? «Studiate matematica» - CorriereUniv.it

    Lo studio del Dipartimento per l’Educazione di Washington: è l’unica chance di fare carriera: economia e informatica sono le facoltà migliori Se non potete permettervi un’Università d’élite all’estero, se non volete partire, allora studiate matematica. Sarà una garanzia, non solo di trovare lavoro ma di trovarlo remunerativo e con possibilità di ca...
  • Zaki, l’Università di Bologna: mobilitazione finché non torna qui - CorriereUniv.it

    Il rettore a “Che tempo che fa”: la sua storia riguarda tutti noi “L’università si è mossa compatta, la comunità studentesca, i professori, il personale tecnico amministrativo, ci siamo mossi per star vicino a Patrick fin dal primo momento e rimarremo vicino a lui fin tanto che ritornerà a frequentare le nostre aule. Lui è un membr...
  • Scuola, firmato il decreto per le specializzazioni sul sostegno - CorriereUniv.it

    Azzolina: “Quasi 20mila posti disponibili, sostegno importante risorsa” ​​​​​​​Manfredi: “Impegno straordinario delle nostre università” Il Ministro dell’Università e della Ricerca, Gaetano Manfredi, d’intesa con la Ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, ha firmato il decreto che autorizza l’avvio del quinto ciclo dei percorsi di formazione per...
  • XXV Giornata della Memoria e dell'Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie- Palermo 21 marzo 2020 - CorriereUniv.it

    Il Ministero dell’Istruzione, in collaborazione con l’Associazione “Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie”, promuove la partecipazione delle scuole di ogni ordine e grado alla venticinquesima “Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie”, riconosciuta...
  • L'appello di 200 accademici: "L'università soffoca, disintossichiamola"

    Il grido dei professori contro la burocrazia e criteri aziendali applicati alla formazione: "Ricerca e insegnamento da tempo non sono più liberi". Tra i firmatari: Tomaso Montanari, Marco Belpoliti, Alessando Dal Lago e Marco Revelli...
  • Scuola: i sindacati anticipano lo sciopero al 6 marzo

    La decisione di anticipare "è dettata dall'urgenza e dalla totale chiusura dimostrata dalla ministra Azzolina", fa sapere la Federazione Gilda-Unams. Al centro della protesta precariato, reclutamento e abilitazioni...

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner o cliccando su OK acconsenti all’uso dei cookie.