Bimba picchiata dalla bulla a scuola: «La prof e il preside ridevano di lei» - CorriereUniv.it

Non solo un caso di bullismo a scuola, ma anche una grave sottovalutazione del fenomeno. Una bambina, che frequenta il primo anno della scuola media, è stata presa di mira e picchiata da una compagna più grande. «Come se non bastasse, i responsabili che avrebbero dovuto vigilare e tutelarla, una volta accusati, hanno minimizzato il caso e riso di lei», hanno denunciato i familiari della giovanissima alunna. Come riporta anche El Universal, l’episodio risale allo scorso novembre ed è avvenuto all’interno di una scuola di Acuña Coahuila, in Messico. Nel filmato, diffuso a scopo di denuncia anche sui social da una zia della vittima, si vede la bambina presa di mira e picchiata ripetutamente da una compagna di scuola: il tutto, stando a quanto denunciato dai familiari della bambina, sarebbe avvenuto sotto gli occhi di una professoressa che, però, non avrebbe fatto nulla per fermare la bulla. I genitori della giovane studentessa, dopo l’accaduto, si sono recati nell’ufficio del preside, chiedendo pene severe per la bulla. La risposta, assolutamente spiazzante, del dirigente scolastico è stata: «Non posso controllare 400 studenti». I genitori della ragazzina hanno anche rivelato: «Quando abbiamo detto al preside che nostra figlia poteva morire, lui si è messo a ridere e ha minimizzato l’accaduto». La zia della bambina, sui social, ha spiegato: «Aiutatemi a diffondere questo video, il Ministero dell’Istruzione deve sapere. Mia nipote ora ha paura di andare a scuola, i suoi voti sono peggiorati e il preside ha riso di lei». Ad ogni modo, dopo la terribile esperienza è arrivato il lieto fine: come spiega La Voz, infatti, alla bambina è stata offerta una borsa di studio per poter frequentare lezioni in un altro istituto. La zia, comunque, ha puntualizzato: «Vi ringrazio davvero tanto per il vostro sostegno, ma questo non deve continuare a succedere. Mia nipote cambierà scuola, ma i bulli continueranno ad aggredire altri compagni di scuola e il corpo docente continuerà a minimizzare l’accaduto». ilmessaggero

Read more http://feedproxy.google.com/~r/CorriereUniversita/~3/ObNzhc_IIgA/

  • Scuola ancora a distanza - CorriereUniv.it

    È confermato: la scuola finirà il 19 giugno 2020. E riprenderà il 31 agosto 2020. Per quanto riguarda la fine dell’attuale anno scolastico, i voti si baseranno principalmente su quanto fatto a scuola, ma anche il periodo a distanza potrà contribuire alla valutazione. Nel frattempo, durante l’insegnamento a distanza i docenti devono avere contatti p...
  • Coronavirus, test per università: da casa con webcam alle spalle e microfono - CorriereUniv.it

    Saranno sorvegliati da due commissari in collegamento: “Vietati i copia e incolla” L’emergenza Coronavirus continua in Italia e anche le Università devono adeguarsi. Da febbraio a giugno si svolgono i test d’ingresso negli atenei e da quest’anno sarà tutto fatto online. “Ai ragazzi – spiega al Corriere d...
  • Coronavirus, test per università: da casa con webcam alle spalle e microfono - CorriereUniv.it

    Saranno sorvegliati da due commissari in collegamento: “Vietati i copia e incolla” L’emergenza Coronavirus continua in Italia e anche le Università devono adeguarsi. Da febbraio a giugno si svolgono i test d’ingresso negli atenei e da quest’anno sarà tutto fatto online. “Ai ragazzi – spiega al Corriere d...
  • Dal marketing digitale alla lievitazione del pane, i seminari dell’Università su Youtube - CorriereUniv.it

    In questo momento di attività a distanza l’Università Politecnica delle Marche ha pensato di dare un segnale di presenza e sostegno a tutta la comunità, offrendo un contributo di carattere formativo. Siamo pienamente convinti che mettere in circolo conoscenze, soprattutto adesso, permetterà di rinsaldare i legami già esistenti e di crearne di nuovi...
  • Dal marketing digitale alla lievitazione del pane, i seminari dell’Università su Youtube - CorriereUniv.it

    In questo momento di attività a distanza l’Università Politecnica delle Marche ha pensato di dare un segnale di presenza e sostegno a tutta la comunità, offrendo un contributo di carattere formativo. Siamo pienamente convinti che mettere in circolo conoscenze, soprattutto adesso, permetterà di rinsaldare i legami già esistenti e di crearne di nuovi...
  • Lecce, università cinese dona mascherine all'ateneo salentino - CorriereUniv.it

    In arrivo un altro carico dallo Huaiyin Institute of Technology: si consolidano quindi i rapporti accademici tra i due paesi Una storia di collaborazione accademica, ma soprattutto di amicizia. Dalla Northwest University di Xi’An, nella Cina nord-occidentale, sono arrivati ieri due pacchi con mascherine destinate al Rettore e ai docenti d...
  • Università di Palermo, sì a rimborsi per studenti a baso reddito: online il bando - CorriereUniv.it

    Gli aiuti sono destinati agli allievi che si trovano nella fascia di reddito zero e non beneficiano di contributi o alloggi Ersu. Il rettore Fabrizio Micari: “Quella del nostro ateneo è una comunità unita e solidale, in cui nessuno viene lasciato solo” Università in campo per aiutare gli studenti a reddito basso. Alla luce de...
  • Nessun esame di terza media Solo una tesina - CorriereUniv.it

    Quella che riguarda l’esame di terza media è la misura più drastica dell’intero decreto: la prova finale della scuola secondaria di primo grado è destinata a scomparire quest’anno, a meno che non si torni a scuola prima del 18 maggio, che è uno scenario molto remoto. Se dunque non si tornerà, l’esame di terza media sarà sostituito da una tesina, «u...
  • Nessun esame di terza media Solo una tesina - CorriereUniv.it

    Quella che riguarda l’esame di terza media è la misura più drastica dell’intero decreto: la prova finale della scuola secondaria di primo grado è destinata a scomparire quest’anno, a meno che non si torni a scuola prima del 18 maggio, che è uno scenario molto remoto. Se dunque non si tornerà, l’esame di terza media sarà sostituito da una tesina, «u...
  • Si ricomincia il 1° settembre In classe o no? - CorriereUniv.it

    Il calendario del nuovo anno Il prossimo anno scolastico inizierà lo stesso giorno in tutta Italia e non con i calendari regionali differenziati. Gli studenti saranno in classe già il primo o al massimo il 2 settembre. Non è ancora chiaro se saranno a scuola o se si ricomincerà con la didattica a distanza che con il decreto di ieri diventa obb...

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner o cliccando su OK acconsenti all’uso dei cookie.