Concorso Giovani Giornalisti Giulio Regeni 2020. Previsti premi in denaro - CorriereUniv.it

Il Concorso Aspiranti Giornalisti 2020 è un contest di scrittura rivolto ai giovani e dedicato al ricercatore Giulio Regeni. Indetto nell’ambito di Dialoghi, Festival itinerante del Giornalismo e della Conoscenza che si svolge in Friuli Venezia Giulia, prevede premi in denaro per i vincitori. L’iscrizione al concorso per giovani giornalisti è gratuita e la scadenza è fissata al 1° agosto 2020. CONCORSO PER GIORNALISTI GIULIO REGENI 2020 L’Associazione Culturaglobale presenta il “Concorso Aspiranti Giornalisti” 2020 dedicato alla memoria di Giulio Regeni. Il contest, giunto alla sua IV edizione, si svolge all’interno del Festival itinerante del Giornalismo e della Conoscenza ‘Dialoghi’ ed è organizzato con il contributo di LegaCoop FVG e con il patrocinio dell’Ordine dei Giornalisti del Friuli Venezia Giulia. Obiettivo dell’iniziativa è avvicinare i ragazzi al settore del giornalismo e promuovere l’inserimento nella professione. In tale ottica, il concorso invita giovani aspiranti giornalisti a proporre articoli inediti su una o più delle seguenti tematiche: – cronaca; – politica interna ed estera; – cultura, spettacolo e sport. Occorre presentare da 1 a 3 articoli che dovranno avere le seguenti caratteristiche: – essere inediti e scritti in lingua italiana; – riferirsi a fatti realmente accaduti; – essere composti da minimo 2.700 e massimo 3.000 battute, inclusi spazi. REQUISITI Al contest per Aspiranti Giornalisti possono iscriversi ragazzi di ogni nazionalità in possesso dei seguenti requisiti: – età compresa tra i 16 e i 28 anni (compiuti al momento dell’iscrizione); – non essere iscritti ad alcun albo dell’Ordine Dei Giornalisti Italiani. Gli studenti delle scuole superiori che intendono partecipare possono presentare testi redatti sia singolarmente, che in gruppo. Possono iscriversi anche minorenni purché la scheda di adesione venga firmata da entrambi i genitori o da un docente. Una Giuria composta da professionisti del giornalismo provvederà a valutare gli elaborati proposti in concorso. I giurati selezioneranno le opere vincitrici con giudizio insindacabile, decretando i primi 3 classificati. Il contest prevede all’assegnazione dei seguenti premi: 1° classificato: 500 euro; 2° classificato: 300 euro; 3° classificato: 200 euro. I premi saranno assegnati nel corso di un’apposita cerimonia che avrà luogo in Friuli Venezia Giulia, nel corso del Festival Dialoghi. La sede e la data dell’evento verranno successivamente comunicati ai vincitori tramite e-mail. FESTIVAL DIALOGHI Il Festival itinerante del Giornalismo e della Conoscenza “Dialoghi” è organizzato dall’Associazione Culturaglobale che, da oltre 20 anni, progetta e promuove iniziative artistiche, culturali e sportive. Il Festival Dialoghi è un progetto dedicato al mondo dell’informazione che si svolge in maniera itinerante, coinvolgendo diversi luoghi e spazi del territorio del Friuli Venezia Giulia. Nato nel 2016, ha visto la partecipazione di innumerevoli ospiti, esponenti della cultura, del giornalismo, dell’arte e della televisione, di provenienza sia italiana, che straniera. In ogni edizione, celebra il giovane Giulio Regeni dedicando alla sua memoria il concorso per giovani che aspirano alla professione di giornalista. Gli interessati ad iscriversi al concorso giovani giornalisti Giulio Regeni dovranno compilare e sottoscrivere il Modulo di Adesione e inviarlo all’indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  entro sabato 1° agosto 2020 (ore 24:00).  ALCUNI CONSIGLI Raccontare la realtà con chiarezza e oggettività Qualunque sia il mezzo di comunicazione sul quale si andrà a scrivere (giornale, rivista, web…),non bisogna mai dimenticare che il destinatario finale dell’articolo è un lettore che vuole essere informato degli avvenimenti che si verificano intorno a lui. A differenza di un racconto, in cui lo scrittore può inventarsi una storia, l’obiettivo di un articolo è raccontare personaggi e fatti realmente accaduti. Il giornalista è il mediatore tra la realtà ed il lettore finale; è suo compito selezionare-tra tutti gli eventi che accadono ogni giorno – quelli meritevoli di essere raccontati ed esporli con oggettività, lasciando fuori pareri e opinioni personali. Verificare la notizia Non sempre le informazioni che arrivano ai mezzi di comunicazione sono esatte. Per poter trasmettere al lettore una notizia attendibile sarà necessario verificare le informazioni, possibilmente avvalendosi di fonti diverse.Attenzione alle molte fake news. Rispettare la regola delle 5W Il modo migliore per attirare l’attenzione del lettore è rispettare la regola delle 5W, ovvero iniziare subito raccontando chi è il protagonista della vicenda di cui si sta per scrivere (Who), cosa è accaduto (What), quando (When), dove (Where) e perché(Why). Stilare la scaletta della notizia Dopo aver scelto la notizia da raccontare, è opportuno decidere come raccontarla, ovvero in che ordine presentare i fatti. Questi dovranno essere esposti in modo tale da poter catalizzare l’attenzione del lettore, si dovrà seguire un filo logico e garantire un’armonia narrativa evitando salti bruschi. A tal fine, le informazioni dovranno essere distribuite in modo equilibrato nel corso del testo affinché il lettore, in ogni paragrafo, possa trovare le informazioni che cerca. L’articolo di giornale è costituito da un cappello iniziale o lead, molto breve, che riassume la notizia in poche battute, seguito da un corpo, che tratta la notizia nel dettaglio, e da una conclusione, che può sia contenere indicazioni sugli sviluppi della vicenda sia qualche commento sul fatto da parte di autorità. Il titolo, che racchiude il cuore della notizia, e riveste un ruolo fondamentale nell’efficacia dell’articolo, in quanto serve per destare interesse, attirare e incuriosire il lettore, oltre a fungere da orientamento rispetto al fatto narrato; L’occhiello, che dà informazioni in più all’utente per contestualizzare la notizia; Il lead, ossia quelle poche righe in cui si riassume il fatto e si indirizza il lettore, cercando di rispondere immediatamente alle cinque domande (chi, dove, cosa, come e quando). Un buon lead dovrebbe contenere una enunciazione, una situazione, una dichiarazione o una domanda. La notizia viene prima di tutto e va raccontata fornendo il maggior numero di informazioni possibile. L’attacco deve attirare l’attenzione del lettore invogliandolo a proseguire nella lettura e deve pertanto essere privo di informazioni superflue. Il lead deve insomma essere essenziale ma coinvolgente, deve informare e al tempo stesso incuriosire. Il corpo vero e proprio del testo, che sviluppa la notizia enunciata dal lead. In questa parte si seguono linee relative alla tipologia di articolo. La conclusione di un articolo contiene una sorta di saluto o congedo, che in termini giornalistici va tradotto in professionalità e cortesia. Le righe conclusive meritano una certa cura, in quanto concorrono a dare il senso generale dell’articolo. In sostanza deve essere una conclusione degna di nota, non necessariamente ad effetto sensazionalistico, ma comunque tale da meritare l’attenzione del lettore. La conclusione è l’ultima cosa che il lettore saprà del nostro articolo, prima di passare alla lettura di qualcos’altro. La revisione prevede una rilettura approfondita della bozza, comprensiva di eventuali modifiche, correzioni, valutazioni e adeguamenti.

Read more http://feedproxy.google.com/~r/CorriereUniversita/~3/Jx56mcKTUuY/

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner o cliccando su OK acconsenti all’uso dei cookie.