Bonus Vacanze 2020: cos’è, quanto vale, come richiederlo - CorriereUniv.it

Tutte le informazioni sul Bonus Vacanze 2020: a chi spetta l’agevolazione prevista dal Decreto Rilancio, importo, domanda A partire dal 1° Luglio è possibile richiedere il Bonus Vacanze 2020. Si tratta di uno sconto fino a 500 euro per soggiorni presso alberghi e altre strutture turistiche italiane. L’incentivo è stato introdotto dal Decreto Rilancio in risposta all’emergenza Coronavirus, per rilanciare il turismo e aiutare le famiglie. Il Bonus Vacanze 2020 consiste in uno sconto da utilizzare per soggiorni in hotel, campeggi, villaggi turistici, agriturismi e bed & breakfast italiani. Si tratta di un’agevolazione introdotta dal decreto Rilancio e rivolta ai nuclei familiari composti da 1 o più membri. Il suo valore è stabilito in base all’ISEE e al numero di componenti. Con apposito Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate sono state definite le modalità di applicazione del beneficio. La misura, infatti, è gestita dall’Agenzia delle Entrate che, con la Circolare n. 18 del 3 luglio 2020, ha fornito i primi chiarimenti per la fruizione del Credito d’imposta Vacanze. Il beneficio offre un contributo di massimo 500 euro da utilizzare per vacanze da effettuare presso strutture italiane nel periodo che va dal 1° luglio al 31 dicembre 2020. Può essere richiesto e utilizzato da un solo componente del nucleo familiare e deve essere speso in un’unica soluzione, per i servizi resi da una sola struttura. Il richiedente non deve necessariamente coincidere con la persona che fruisce del Bonus. E’ fruibile in parte come sconto immediato sul costo del soggiorno e in parte come detrazione d’imposta nella dichiarazione dei redditi 2021. Anche per albergatori ed esercenti turistici che aderiscono alla Tax Credit Vacanze è previsto un rimborso, che consiste in un credito di imposta. Per quanto riguarda i destinatari della misura, il Bonus Vacanza spetta a tutti i nuclei familiari e ai single con ISEE fino a 40.000 euro. Il componente del nucleo familiare che utilizza il bonus deve essere intestatario della fattura o del documento commerciale o dello scontrino/ricevuta fiscale emesso dalla struttura presso cui ha soggiornato. Coloro che possiedono un Indicatore ISEE inferiore alla soglia dei 40mila Euro hanno diritto alla riduzione del costo della vacanza. Lo sconto, tuttavia, ha diverso importo a seconda del numero dei componenti del nucleo familiare. Ecco, nello specifico, gli importi Bonus Vacanze previsti: bonus 500 euro: famiglie di 3 o più persone;bonus 300 euro: coppie e nuclei familiari di 2 persone;bonus 150 euro: nuclei familiari composti da una persona.COME E QUANDO SI RICEVE IL BONUS Il credito del bonus vacanze si riceve suddiviso in due parti, in due momenti diversi: 80 per cento subito, sotto forma di sconto sul pagamento dovuto alla struttura turistica, la quale lo recupererà in un secondo momento sotto forma di credito d’imposta da utilizzare esclusivamente in compensazione; 20 per cento dopo, sotto forma di detrazione d’imposta con la dichiarazione dei redditi del 2021. CONDIZIONI DI UTILIZZO Ai fini dell’utilizzo dell’incentivo covid per le vacanze occorre rispettare le seguenti condizioni: può essere utilizzato da un solo componente del nucleo familiare (anche diverso dalla persona che lo ha richiesto); deve essere speso in un’unica soluzione, presso una sola struttura turistica ricettiva italiana (hotel, villaggio turistico, campeggio, agriturismo e Bed & Breakfast); il soggiorno o servizio turistico deve essere documentato da fattura, documento commerciale, scontrino o ricevuta fiscale, in cui sia indicato il codice fiscale della persona che usufruisce dello sconto; il pagamento del soggiorno deve avvenire senza ausilio, intervento o intermediazione di portali o piattaforme diversi da agenzie di viaggio o tour operator. Dunque è possibile pagare il soggiorno attraverso agenzie di viaggio e tour operator. La richiesta del Bonus Vacanze può essere effettuata dal 1° luglio al 31 dicembre 2020. Spetta per un unico soggiorno, effettuato nel medesimo periodo (1 luglio-31 dicembre). Per richiederlo ed usarlo non occorre stampare nulla, in quanto il bonus è in formato digitale. L’attivazione è praticamente immediata. Una volta fatta la richiesta tramite IO Italia l’App completa le verifiche dei requisiti connettendosi con il portale web INPS e invia i dati di riepilogo all’Agenzia delle Entrate, per poi inviare conferma che il Bonus è attivo. BONUS VACANZE STRUTTURE ADERENTI E’ possibile spendere il Bonus Vacanze presso imprese turistico ricettive, agriturismo e bed & breakfast in possesso dei titoli prescritti dalle norme nazionali o regionali per l’esercizio dell’attività turistico ricettiva. Dunque, per individuare le strutture presso le quali è possibile utilizzare lo sconto, bisogna fare riferimento a quelle che svolgono effettivamente le attività previste dalla normativa in vigore. Ecco, a titolo di esempio, alcune delle strutture presso cui utilizzare il Bonus Vacanze: alberghi, resort, motel, aparthotel (hotel & residence), pensioni, hotel attrezzati per ospitare conferenze (inclusi quelli con attività mista di fornitura di alloggio e somministrazione di pasti e bevande);villaggi turistici;ostelli della gioventù;rifugi di montagna (inclusi quelli con attività mista di fornitura di alloggio e somministrazione di pasti e bevande);colonie marine e montane;affittacamere per brevi soggiorni, case ed appartamenti per vacanze, bed & breakfast, residence, alloggio connesso alle aziende agricole;chalet, villette e appartamenti o bungalow per vacanze, cottage senza servizi di pulizia;attività agrituristiche.L’associazione delle imprese turistico ricettive italiane Federalberghi ha reso disponibile questa piattaforma con un elenco di oltre 1.000 strutture aderenti al Bonus Vacanze 2020. Per richiedere il Bonus Vacanze 2020 e usufruire degli sconti concessi occorre disporre dei seguenti elementi: ISEE in corso di validità; credenziali Spid (o CIE 3.0); App IO. Per richiedere l’agevolazione bisogna utilizzare la funzione Bonus Vacanze domanda online attraverso l’App IO. Occorre procedere in questo modo: scaricare l’App IO da questa pagina e installarla sul proprio Smartphone; accedere all’App Bonus Vacanze tramite SPID o CIE 3.0; dopo il primo accesso, impostare un codice di sblocco (PIN) di 6 cifre ed eventualmente una delle funzionalità di riconoscimento biometrico disponibili sul proprio dispositivo; accedere alla domanda Bonus Vacanze nell’area “Pagamenti”, cliccando su “Bonus e sconti” e selezionando “Bonus vacanze-Agenzia delle Entrate”; cliccare sul bottone “Richiedi Bonus Vacanze” e seguire l’iter per l’attivazione del Bonus 2020, che viene visualizzato nell’area Pagamenti insieme al codice univoco e al QR Code associati, e all’indicazione dell’importo dello sconto, dei componenti del nucleo familiare che possono utilizzarlo ed il periodo di validità. E’ disponibile anche un servizio di assistenza e supporto per utilizzare l’App IO, sia per risolvere eventuali problemi tecnici che per chiedere informazioni. Infine, per problemi legati all’installazione dell’App IO è possibile inviare una mail all’indirizzo di posta elettronica Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

Read more http://feedproxy.google.com/~r/CorriereUniversita/~3/ypcBsqkvmmI/

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner o cliccando su OK acconsenti all’uso dei cookie.