Scuole chiuse, "una decisione sbagliata e punitiva per i bambini "

È sempre stata una sua battaglia: le scuole non vanno chiuse. Lo ribadisce anche ora, il pedagogista Daniele Novara, quando il Paese sta facendo i conti con la terza ondata del virus. Novara, perché rimane contrario alla chiusura delle scuole? “La trovo una decisione sbagliata, punitiva verso i bambini, che lascerà gravi conseguenze psicologiche e psico-evolutive su una generazione”. Su quali motivazioni fonda la sua convinzione? “Da più parti ritorna il pregiudizio contro i bambini come fossero gli untori. Ma non esistono conferme scientifiche definitive sul fatto che i bambini risultino effettivamente contagiosi e tanto più che questa contagiosità sia mortale nei confronti dei propri nonni. Io stesso ho preso il virus, ma non dai miei nipotini. Da studioso non vedo nessun tracciamento che convalidi questa ipotesi”. Ma sugli adolescenti non vede il rischio? “La situazione è leggermente diversa per i ragazzi, ma non in modo sostanziale. L'unica cosa certa è che i bambini non si ammalano come noi. L'unica evidenza, al contrario, è che tutti, bambini e ragazzi, stanno male senza scuola”. Chiudere le scuole non porta almeno a un contenimento della diffusione del virus? “Negli ultimi mesi il picco di mortalità è stato il 5 gennaio con 649 morti, mentre tutte le scuole erano chiuse da 13 giorni. La scuola è il luogo più sicuro, anche alla primaria i bambini sono costretti a tenere la mascherina per tutto il tempo, non avviene nemmeno nei reparti di Pediatria. Il modo migliore per tutelare la popolazione è tenere i bambini e i ragazzi a scuola. I dati epidemiologici hanno dimostrato che le scuole non sono il focolaio della morbilità, lo sono piuttosto i nuclei familiari”. Ma le scuole sono contenitori che diffondono il contagio e con la variante inglese, in alcune aree sono cresciuti tra il personale scolastico e gli studenti: del 70% in Emilia-Romagna a febbraio rispetto a gennaio. “La variante inglese non ha cambiato la contagiosità dei bambini e tra di loro. Di recente è uscito uno studio su Lancet dove si dice che questa variante non colpisce di più i bambini rispetto agli altri e non aumenta il rischio di infezione grave in questa fascia d'età. Nelle scuole i casi in aumento vanno comparati col numero di tamponi fatti, che sono di più. Il problema semmai è l'accanimento contro la scuola che è culturale”. In che senso? “I bambini sono sempre gli ultimi, invisibili. A marzo scorso abbiamo fatto uscire di casa i genitori con i cani, ma non con i bambini: a questo siamo arrivati e dopo un anno rischiamo di fare gli stessi errori. Ripeto: lasciate aperta la scuola perché dà speranza di futuro. E che sia l'ultima a chiudere, non prima degli esercizi commerciali e delle attività aziendali. I danni li conosciamo, specie nei momenti di chiusura delle scuole: aumento dei suicidi, dell'autolesionismo e delle malattie psichiatriche in adolescenza. Non si può pretendere che un bambino o un ragazzo fermi la sua crescita”. Torna l'ipotesi di prolungare l'anno scolastico a tutto giugno, cosa ne pensa? “Credo che non abbia molto senso: più che la quantità, bisogna cominciare a lavorare sulla qualità a partire dalla formazione pedagogica degli insegnanti. E poi dopo un anno di questo tipo, i nostri alunni hanno diritto a un'estate di esperienza attive, concrete, laboratoriali. Sarebbe preferibile implementare di più i centri estivi e non tenere i ragazzi nelle aule più a lungo”. 115616804-0b4279f3-edd3-421c-89f1-05e4ccd637c7.jpg

Read more https://www.repubblica.it/cronaca/2021/03/03/news/scuole_chiuse_una_decisione_decisione_sbagliata_e_punitiva_per_i_bambini-290064963/?rss

  • record negativo di lezioni in presenza

    Più giorni in Didattica a Distanza di tutte le altre province d’Italia: questo è il triste primato che le studentesse e gli studenti delle superiori della provincia di Perugia si sono aggiudicati in questi giorni. La situazione è ancora più grave per i liceali che non hanno avuto la possibilità di tornare in classe per svolgere attività di la...
  • messaggio in tv agli studenti

    Il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, ha inviato un videomessaggio alla trasmissione di Rai Gulp “La Banda dei Fuoriclasse”, un programma dedicato ai ragazzi e alle ragazze della scuola primaria e secondaria inferiore con lezioni e video di tutte le discipline per aiutare gli studenti con lezioni e video di tutte le...
  • Scuola, cancellati causa pandemia i test Invalsi per 500mila studenti del secondo superiore

    La decisione del ministro Bianchi. Va avanti invece la valutazione dei maturandi, l'hanno già fatta in 285mila. Ma il Consiglio superiore della pubblica istruzione chiede di verificare "se ci siano le condizioni" per far sostenere le prove ai ragazzi di elementari e medie. Salta......
  • Il Covid non ferma la corsa dei laureati in Ingegneria: super lavoro grazie al bonus 110%

    Sembra non esserci crisi per i laureati in Ingegneria. Nonostante l’emergenza sanitaria sia in atto ormai da più di un anno, con intere categorie professionali costrette a fermare le proprie attività o a limitarne pesantemente le potenzialità, per le figure professionali di ingegneria il presente e il futuro sembra essere sempre più roseo. A co...
  • Notte europea della geografia, oggi la quarta edizione

    Oggi si celebra la quarta edizione della Notte europea della geografia. L’evento è pensato per avvicinare studentesse e studenti, ma anche cittadini e cittadine ai temi della geografia e alle sue potenzialità scientifiche e formative.  Tante sono le iniziative delle scuole in tutta Italia e in contemporanea in altri Paesi europei: laboratori did...
  • Kardashian tra le giovani della classifica dei miliardari di Forbes

    Giovani, carine e miliardarie. Come ogni anno la rivista americana Forbes ha stilato la classifica dei personaggi più ricchi al mondo, tutti con stipendi severamente vietati ai comuni mortali. La novità della classifica del 2021 è sicuramente l’ascesa del ranking di tante giovani donne che per la prima volta insidiano uno dei primati che re...
  • “Athenathon”, la maratona delle Università a difesa di ambiente e clima

    “Athenathon”, la maratona social delle Università europee a difesa di ambiente e clima. Parte il nuovo progetto sposato anche da Unicusano: per un mese studenti e professori condivideranno sulla rete i chilometri fatti a nuoto, di corsa o in bicicletta per sensibilizzare sui temi dell’ecosostenibilità. Obiettivo: 11.000 km L’Europa universit...
  • Wikipedia della formazione, l'enciclopedia per la formazione a distanza

    NASCE LA WIKIPEDIA DELLA FORMAZIONE ON LINE. Formatori e trainer collegati da tutta Italia daranno vita alla prima enciclopedia digitale dedicata alla formazione a distanza. Venerdì 16 aprile ci sarà la “Digital Learning Un-Conference – The Playbook” evento on line con un centinaio di formatori e trainer collegati da tutta Italia. Il risultato d...
  • Registri elettronici sotto attacco, ma Axios garantisce: “I dati non andranno persi"

    La società che gestisce le piattaforme di circa 2.500 scuole italiane prende tempo. Gli esperti: “Istruzione sempre più nel mirino, occorre cultura della sicurezza”...
  • Scuola, il Ministro Patrizio Bianchi ha incontrato il Forum degli Studenti

    Il Ministro dell’Istruzione, Professor Patrizio Bianchi, ha incontrato oggi in videoconferenza il Forum degli Studenti. Durante il suo incontro con i rappresentanti delle ragazze e dei ragazzi delle scuole secondarie di II grado, il Ministro ha esposto priorità e linee guida della collaborazione tra il Ministero e il Forum e richiesto a st...

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner o cliccando su OK acconsenti all’uso dei cookie.