Rientro a Scuola, protocollo unico: ecco cosa potrebbe cambiare

Scuola: per il rientro in presenza dal 7 aprile, anche in zona rossa, dovrà essere rispettato un nuovo protocollo unico per tutta l’Italia. In fase di definizione il protocollo contiene le nuove restrizioni per impedire i contagi. Vediamo cosa potrebbe cambiare. Scuola: per il rientro in classe di tutti gli studenti d’Italia dopo Pasqua a partire dal 7 aprile si sta definendo un protocollo unico con restrizioni negli istituti per limitare al massimo i contagi. Ma cosa potrebbe cambiare? Dal 7 aprile rientrano in presenza, con le regole del nuovo decreto Covid, gli studenti dall’infanzia al primo anno delle medie anche in zona rossa, senza la possibilità che i presidenti di Regione possano disporre in modo arbitrario la chiusura delle scuole. A definire per la scuola il protocollo unico, a poche ore dalla ripresa delle lezioni in presenza, il ministero dell’Istruzione guidato da Patrizio Bianchi e il ministero della Salute di Roberto Speranza. Una volta che il protocollo unico con le nuove restrizioni per la scuola, al fine di evitare i contagi, verrà definito, lo stesso sarà diramato a tutti gli uffici scolastici per l’applicazione delle nuove regole. Scuola: cosa cambia con il protocollo unico per il rientro Vediamo allora cosa cambia per la scuola con il nuovo protocollo unico che per il rientro dovrebbe prevedere nuove restrizioni. Secondo quanto anticipa Il Sole 24 Ore, il nuovo protocollo dovrebbe contenere: il divieto per i ragazzi di sostare insieme davanti ai distributori di cibo e bevande e se necessario verranno disattivati;il divieto a ogni forma di riunione o qualunque tipo di incontro al fine di evitare assembramenti;rispetto del distanziamento a scuola tra gli studenti sarà fondamentale e applicato senza eccezioni;regole secondo le quali l’unico luogo di incontro per gli studenti, sempre con le dovute distanze, dovrà essere la classe.I presidi saranno coloro che dovranno far rispettare le regole. Il nuovo protocollo unico per il rientro a scuola dovrà anche definire le regole da seguire, in modo omogeneo in tutte le regioni, in caso di contagi in classe e quindi la quarantena, i tamponi e la prassi da applicare. Lo stesso dovrà riguardare anche la Dad per l’alunno positivo, anche con regole per la giustificazione delle assenze. Il nuovo protocollo è fondamentale per la scuola dal momento che dal 7 aprile si registreranno moltissimi rientri in classe. In zona rossa rientrano gli studenti dalla primaria fino alla prima classe delle medie; rientrano anche bambini di asilo nido e infanzia. In zona rossa seguono le lezioni a distanza i ragazzi delle classi seconde e terze delle medie e gli studenti delle superiori. In zona arancione invece le lezioni in presenza sono garantite fino alle medie, mentre gli alunni delle superiori sono in didattica a distanza in una percentuale che va dal 50 al 75%. La scuola torna in presenza dal 7 aprile fino alla prima media nelle regioni rosse quali: Lombardia, Toscana, Emilia Romagna, Calabria, Friuli Venezia Giulia, Piemonte, Puglia, Valle d’Aosta e Campania. In zona arancione invece ci sono gli studenti delle scuole di Veneto, Marche, Molise, Lazio, Liguria, Abruzzo, Basilicata, Sardegna, Umbria, Sicilia e province autonome di Bolzano e Trento e che saranno pertanto in parte in Dad e in parte in presenza alle superiori. Per i dettagli sul protocollo unico con nuove restrizioni e regole anti contagio occorre attendere le prossime ore. money

Read more http://feedproxy.google.com/~r/CorriereUniversita/~3/zzZOfB0ezhk/

  • record negativo di lezioni in presenza

    Più giorni in Didattica a Distanza di tutte le altre province d’Italia: questo è il triste primato che le studentesse e gli studenti delle superiori della provincia di Perugia si sono aggiudicati in questi giorni. La situazione è ancora più grave per i liceali che non hanno avuto la possibilità di tornare in classe per svolgere attività di la...
  • messaggio in tv agli studenti

    Il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, ha inviato un videomessaggio alla trasmissione di Rai Gulp “La Banda dei Fuoriclasse”, un programma dedicato ai ragazzi e alle ragazze della scuola primaria e secondaria inferiore con lezioni e video di tutte le discipline per aiutare gli studenti con lezioni e video di tutte le...
  • Scuola, cancellati causa pandemia i test Invalsi per 500mila studenti del secondo superiore

    La decisione del ministro Bianchi. Va avanti invece la valutazione dei maturandi, l'hanno già fatta in 285mila. Ma il Consiglio superiore della pubblica istruzione chiede di verificare "se ci siano le condizioni" per far sostenere le prove ai ragazzi di elementari e medie. Salta......
  • Il Covid non ferma la corsa dei laureati in Ingegneria: super lavoro grazie al bonus 110%

    Sembra non esserci crisi per i laureati in Ingegneria. Nonostante l’emergenza sanitaria sia in atto ormai da più di un anno, con intere categorie professionali costrette a fermare le proprie attività o a limitarne pesantemente le potenzialità, per le figure professionali di ingegneria il presente e il futuro sembra essere sempre più roseo. A co...
  • Notte europea della geografia, oggi la quarta edizione

    Oggi si celebra la quarta edizione della Notte europea della geografia. L’evento è pensato per avvicinare studentesse e studenti, ma anche cittadini e cittadine ai temi della geografia e alle sue potenzialità scientifiche e formative.  Tante sono le iniziative delle scuole in tutta Italia e in contemporanea in altri Paesi europei: laboratori did...
  • Kardashian tra le giovani della classifica dei miliardari di Forbes

    Giovani, carine e miliardarie. Come ogni anno la rivista americana Forbes ha stilato la classifica dei personaggi più ricchi al mondo, tutti con stipendi severamente vietati ai comuni mortali. La novità della classifica del 2021 è sicuramente l’ascesa del ranking di tante giovani donne che per la prima volta insidiano uno dei primati che re...
  • “Athenathon”, la maratona delle Università a difesa di ambiente e clima

    “Athenathon”, la maratona social delle Università europee a difesa di ambiente e clima. Parte il nuovo progetto sposato anche da Unicusano: per un mese studenti e professori condivideranno sulla rete i chilometri fatti a nuoto, di corsa o in bicicletta per sensibilizzare sui temi dell’ecosostenibilità. Obiettivo: 11.000 km L’Europa universit...
  • Wikipedia della formazione, l'enciclopedia per la formazione a distanza

    NASCE LA WIKIPEDIA DELLA FORMAZIONE ON LINE. Formatori e trainer collegati da tutta Italia daranno vita alla prima enciclopedia digitale dedicata alla formazione a distanza. Venerdì 16 aprile ci sarà la “Digital Learning Un-Conference – The Playbook” evento on line con un centinaio di formatori e trainer collegati da tutta Italia. Il risultato d...
  • Registri elettronici sotto attacco, ma Axios garantisce: “I dati non andranno persi"

    La società che gestisce le piattaforme di circa 2.500 scuole italiane prende tempo. Gli esperti: “Istruzione sempre più nel mirino, occorre cultura della sicurezza”...
  • Scuola, il Ministro Patrizio Bianchi ha incontrato il Forum degli Studenti

    Il Ministro dell’Istruzione, Professor Patrizio Bianchi, ha incontrato oggi in videoconferenza il Forum degli Studenti. Durante il suo incontro con i rappresentanti delle ragazze e dei ragazzi delle scuole secondarie di II grado, il Ministro ha esposto priorità e linee guida della collaborazione tra il Ministero e il Forum e richiesto a st...

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner o cliccando su OK acconsenti all’uso dei cookie.