Vi trovate qui: Home Sezioni Società  Società Pane, amore e Cirinnà
KASABIAN :. VELOCIRAPTOR

Velocità , ritmo e una buona dose di aggressività  ecco a voi  "Velociraptor", con queste parole  è lo stesso chitarrista della band Serge Pizzorno a presentare al meglio il nuovo album targato Kasabian. Idee chiare, talento e tanta sfrontatezza hanno portato i Kasabian ad approdare verso... Leggi tutto...
Anna Calvi :. Anna Calvi

"Senza musica la vita sarebbe un errore", cosi recitava un tale di nome Friedrich Nietzsche. Poche battute della cantautrice italo-inglese Anna Calvi, sono sufficienti per darne ragione. Sfacciatamente talentuosa, si presenta al suo debutto con una ricercatezza stilistica e una personalità ... Leggi tutto...
Opshop :. Until The End Of Time

Stavolta la bussola si indirizza verso la Nuova Zelanda e più precisamente ad  Auckland, dove si formano artisticamente gli Opshop. Dopo una gavetta in patria di quasi sette anni, dove hanno raggiunto il triplo disco di platino grazie al precendente Second Hand Planet, gli Opshop sono pronti al... Leggi tutto...
L'"Headphonk" , concerto in cuffie

A cosa pensate al sentire pronunciare o nel vedere scritto la parola "Headphonk".Forse come me vi chiedereste che cosa si saranno inventati. Qualunque cosa abbiate pensato, state tranquilli non la è di sicuro: l'"Headphonk" è tutto tranne quello che effettivamente è.Chi potrebbe mai immaginare... Leggi tutto...
La prima cosa bella

Mentre la gente al botteghino si accalcava per accaparrarsi un ticket del fenomeno da baraccone supertecnologico Avatar, tra gente che strillava ed occhialini colorati svolazzanti da una sala all'altra, con estrema serenità  ci dirigiamo verso la più bella sorpresa di questo inizio 2010,... Leggi tutto...
Interesting Automotive: La Tecnica della Sovralimentazione

Che cos’è la “sovralimentazione”?Dalla nascita del motore a combustione interna ad oggi, il progresso della tecnica meccanica ha imposto standard elevati in termini di qualità e soluzioni innovative, con il fine di migliorare le prestazioni di un propulsore.Dal tradizionale motore aspirato,... Leggi tutto...
Il musical: dalle origini ad oggi

“Se non ci fosse stato il Teatro, non avrei saputo fare altro. Il Teatro è tutta la mia vita. Pensate che a casa barcollo, m’ingobbisco, mi annoio, ma in teatro ritrovo il passo. È un’altra storia. In scena si guarisce. E poi sapete che vi dico: gli attori vivono più a lungo, perché... Leggi tutto...
Gaming ed e-sports in Italia

Il mondo dei videogiochi sembra essere inarrestabile. Un’industria multimilionaria che infrange ogni record anno dopo anno. Nel 2016 il mondo del gaming ha registrato vendite per 91 miliardi di dollari, cifra che sembra essere destinata al salire entro la fine del 2017 e l’inizio del 2018.Nel... Leggi tutto...
Ricerca Scientifica

L'innovazione è il cardine della strategia collettiva per favorire la crescita e creare occupazione. È innegabile come il benessere di un Paese dipenda dalla ricerca scientifica. La ricerca, lo sviluppo scientifico e gli avanzamenti tecnologici contribuiscono a creare nuove prospettive di... Leggi tutto...
Politica Alimentare: cos'è il Veganesimo e perché lo si sceglie

"I cibi si trasformano in sangue, il sangue in cuore e cervello, in materia di pensieri e di sentimenti. L'alimento umano è il fondamento della cultura e del sentimento. Se volete far migliorare il popolo in luogo di declamazioni contro il peccato, dategli un'alimentazione migliore, poichè l'uomo... Leggi tutto...
Satira 10.2

"Mattarellum"

Le 10 curiosità di Leo

1. In Nuova Zelanda un gruppo di ricercatori ha affermato che fare troppi “Selfie” fa cancellare i ricordi nella testa della gente.

2. Non puoi dire ‘mmmmm’ per più di 7 secondi con il naso tappato.

3. Non puoi piegare un foglio per più di 7 volte.

4. Ogni... Leggi tutto...

Facebook MySpace Twitter Digg Delicious Stumbleupon Google Bookmarks RSS Feed 

Ricerca

Rappresentanze: solo perdite di tempo?

Nell’A.A. 2017/2018 si sono svolte, all’Università Politecnica delle Marche, le elezioni studentesche per rinnovare le cariche del Consiglio Studentesco, organo universitario volto a dare voce diretta degli studenti al Rettore, al fine di proporre e/o migliorare diverse situazioni.Quanti degli... Leggi tutto...
Sciopero docenti: ha veramente senso?

I docenti universitari hanno proclamato uno nuovo sciopero dal 1 giugno al 31 luglio 2018. Le modalità sono le stesse dello scorso settembre: i professori a cui è stato assegnato almeno un corso, si asterranno dal tenere tutti gli appelli d’esame nella giornata fissata per il primo tra tutti... Leggi tutto...
I migliori anni della nostra vita

Questo articolo ha un titolo che a molti può ricordare una vecchia canzone di Renato Zero, ma allora la domanda sorge spontanea cosa c’entra con l’università? Fondamentalmente niente, probabilmente tutto.  Mi spiego meglio.Come penso già sappiate, da poco tempo l’università ha messo a... Leggi tutto...
Perchè scegliere l’erasmus

“Nei racconti veramente importanti, in quelli che rimangono nella mente... improvvisamente la gente si trovava coinvolta e quello, come dite voi, era il loro sentiero. Penso che anche essi come noi ebbero molte occasioni di tornare indietro, ma non lo fecero.” (Sam, Il Signore degli Anelli) La... Leggi tutto...
Guida galattica per universitari in erba

Sveglia presto, calendario delle lezioni a portata di mano e zaino sulle spalle. Così, milioni di studenti fanno il loro ingresso nel mondo universitario affacciandosi a quelli che dovrebbero essere tra gli anni ed i ricordi più belli della  vita. Non importa che tu abbia scelto un percorso... Leggi tutto...
Il nientologo

Il titolo parla da sè, quante volte assistiamo quotidianamenti ad interventi di nientologi? Ormai, in una società composta di individui saccenti , megalomani e perennemente sotto l'effetto Dunning-Kruger, trovare un'argomentazione è diventato facile, ma quanto è facile incappare nella trappola... Leggi tutto...
Legittima difesa: diritto di ogni cittadino

È un tema attuale quello che dovrebbe essere il diritto di ogni cittadino, ovvero la legittima difesa. Vogliamo ora analizzare la situazione nel nostro Paese confrontandola con due diverse realtà: gli Stati Uniti e la Francia. Innanzitutto bisogna fare la distinzione tra un aggressione che... Leggi tutto...
Un’immigrazione possibile?

Uno degli avvenimenti che sta segnando l’ultimo ventennio è il fenomeno dell’immigrazione clandestina. Nei telegiornali non si fa altro che parlare delle stragi che avvengono nei nostri mari, senza parlare dei disagi che arrecano questi innumerevoli sbarchi.Siamo arrivati ad una situazione in... Leggi tutto...
WENSTMINSTER, ANCHE TU!

22 Marzo 2017: ennesimo, famoso e fatidico “suv contro la folla”. Oramai, mi verrebbe da dire: “tanta incertezza mina  sicurezza e quiete di ogni cittadino mondiale”.Nizza, Berlino, vari e adesso Londra, con Westminster: disastro di incoscienza ! La giustificazione dell’apatia culturale... Leggi tutto...
Incubo Disoccupazione Giovanile

Secondo gli ultimi aggiornamenti dell’ISTAT il tasso di disoccupazione giovanile è salito al 40% raggiungendo cosi il livello più alto a partire da ottobre 2015. Lo rileva quest’organo di statistica nelle sue misurazioni sul mese di novembre 2016, dalle quali emerge che nella fascia di età... Leggi tutto...

Chi è online

 4 visitatori online

Visite totali:24341
Dal:2009-11-07
Pane, amore e Cirinnà PDF Stampa E-mail
Scritto da Caporedattore   
Domenica 08 Maggio 2016 18:47

Legge Cirinnà, matrimoni gay, unioni civili, adozione del figliastro: questioni complesse e spesso oggetto di strumentalizzazione. Quali rischi e quali opportunità si nascondono dietro queste formule? Ma soprattutto, quali i diritti in gioco e quali le tutele per i soggetti più deboli (i bambini)? In Italia sono decine di migliaia le coppie omosessuali e più di un milione quelle di fatto che aspettano di veder riconosciuti dei diritti sulle unioni civili.

Con questi numeri, la riflessione viene spontanea: sarà necessaria una legge che quantomeno regolamenti questo tipo di unioni che si pongono in antitesi al matrimonio “classico”? Certo, ci sarebbero molte leggi più urgenti, atte a risolvere i veri problemi che affliggono il nostro paese, che si dovrebbe discutere in parlamento. Ma si sa, il malgoverno maschera le questioni con armi di distrazione di massa. Premesso ciò, la risposta probabilmente è SI, quantomeno riguardo alla carenza legislativa in tale ambito, che di certo non aiuta la legalità, procrastinando una plausibile soluzione. Ad oggi due persone aventi lo stesso sesso possono accedere all'istituto del matrimonio in 23 stati: Spagna, Francia, Regno Unito, Portogallo, Belgio, Lussemburgo, Paesi Bassi, Danimarca (compresa la Groenlandia), Finlandia (da marzo 2017), Islanda, Norvegia, Svezia, Irlanda, Stati Uniti, Canada, Messico (nella capitale e in cinque stati), Colombia, Argentina, Brasile, Uruguay, Sudafrica e Nuova Zelanda. E’ chiaro dunque che una legge serve, per colmare il vuoto da un lato e per evitare iniziative private a macchia di leopardo che di certo non risolvono la questione bypassandola. Infatti per l’assenza di una vera e propria legge, molte aziende (specie di grosso calibro, tra cui Telecom, Ikea, ecc) hanno accordato una parificazione tra i diritti delle coppie omosessuali a quelle delle coppie etero; oppure in alcune citta, ad esempio a Bologna, si è deciso di istituire dei moduli scolastici per le famiglie omogenitoriali. Dopo diversi anni di dibattiti e pseudo leggi in proposito (Dico) si è recentemente giunti alla formulazione dell’ormai celebre DDL Cirinnà. Ma cosa prevede davvero questo MAXIEMENDAMENTO? Innanzitutto istituisce l’unione civile tra persone dello stesso sesso quale “specifica formazione sociale” con riferimento agli articoli 2 e 3 della Costituzione. L’atto avviene alla presenza di due testimoni davanti ad un ufficiale di stato, che registra l’unione nell’archivio civile. Entrambi i contraenti devono essere maggiorenni; i due partner devono concordare una residenza comune e possono optare per la comunione dei beni. Il rapporto si scioglie in caso di morte di un elemento della coppia oppure per la richiesta di uno dei due o entrambi davanti all’ufficiale di stato civile. Tra i diritti che saranno acquisiti da chi celebra l’unione civile, oltre a quelli patrimoniali, il ricongiungimento familiare se uno dei due “uniti” è straniero, la possibilità di accedere come coppia alle graduatorie per l’assegnazione delle case popolari, di assistere l’altro in caso di incarcerazione o ricovero, di decidere sulla sua salute in caso di incapacità, sul trattamento del corpo e dei funerali. In caso di decesso di uno dei due, l’altra persona, anche se non è proprietaria dell’immobile, ha diritto a continuare ad abitare nella casa per due anni o per lo stesso periodo di durata della convivenza precedente, fino a un massimo di cinque anni. In pratica, l’articolo 20 del testo recita: “le disposizioni che si riferiscono al matrimonio e le disposizioni contenenti le parole coniuge, coniugi o termini equivalenti, ovunque ricorrono nelle leggi, si applicano anche ad ognuna delle parti dell’unione civile tra persone dello stesso sesso”. Questo “al solo fine di assicurare l’effettività della tutela dei diritti e il pieno adempimento degli obblighi derivanti dall’unione civile tra persone dello stesso sesso”. Come detto, dunque, i punti comuni con il matrimonio sono molti. Le differenze appaiono soprattutto burocratiche o “simboliche”. Anzitutto nell’unione civile i due potranno scegliere quale cognome adottare e avranno la possibilità di conservare il proprio prima o dopo quello del partner, a differenza dell’imposizione a moglie e figli che avviene tra chi si sposa. Il rito dell’unione sarà senz’altro più rapido, perché saranno tagliati i tempi delle pubblicazioni. Non irrilevante la questione del divorzio breve: lo scioglimento della relazione potrà avvenire dopo soli tre mesi, maggiore (tra i sei mesi e l’anno) il tempo necessario per rompere la relazione tra due coniugi omosessuali. L’altra faccenda che ha fatto molto discutere è quella relativa all’obbligo di fedeltà per la coppia. Tale vincolo esiste ancora oggi per il matrimonio civile, per volere di Alfano è stato invece stralciato dalla nuova versione del DDL. Non fosse per il dibattito parlamentare, potrebbe quasi suonare come una misura al passo con i tempi e non come una discriminazione. Lo è senz’altro la cancellazione della stepchild adoption, la possibilità per un minore di essere adottato dal partner del proprio genitore, a riguardo “resta fermo quanto previsto e consentito in materia di adozione dalle norme vigenti”. Questo significa che sarà lasciata libertà di decisione ai giudici nel caso in cui, prima che sia varata la nuova legge sulle adozioni, una coppia omosessuale faccia ricorso. La giurisprudenza potrebbe quindi riempire il vuoto lasciato dalla legge. In merito a questo in un intervista della Stampa il Cardinale Menichelli incalza: “Noi crediamo che il figlio non sia un "diritto" perché così diventerebbe in qualche modo un figlio-proprietà”. E se sui diritti delle persone si può trovare il modo di rispondere a certe esigenze, come previsto già nel nostro diritto civile, ci sono tuttavia altre urgenze per il tessuto sociale del Paese: Si avverte il bisogno impellente di intervenire su una materia che riguarda un numero limitato di persone e si fa poco per aiutare la famiglia... “. Personalmente mi trovo molto d’accordo con questa idea, perché la famiglia è un’istituzione che (in fondo) regge da secoli e forse qualche piccolo contributo allo sviluppo umano l’ha dato. Certamente, soprattutto di questi tempi, la famiglia “tradizionale” è stata un po’ trascurata dalle istituzioni. I primi a saperlo sono proprio quanti la vivono e la praticano. La famiglia non sarà un luogo perfetto, però è un sogno, un’ideale, un tentativo di elevare il livello della convivenza, di formare e di proteggere, di aprire e di rafforzare, di trasmettere valori antichi senza aver paura di misurarsi con i nuovi: la cellula del nostro tessuto sociale. Per inciso, aggiungo che le famiglie non rifiuterebbero di poter godere integralmente anche in Italia di un sistema sociale sul modello scandinavo ad esempio, che riconosce le unioni omosessuali e le coppie di fatto, ma che prevede anche grandi sostegni economici alle famiglie.

 

Pamela Cinalli

Ultimo aggiornamento Domenica 08 Maggio 2016 19:12