L'"Headphonk" , concerto in cuffie Stampa
Scritto da Caporedattore   
Venerdì 22 Ottobre 2010 07:34

A cosa pensate al sentire pronunciare o nel vedere scritto la parola "Headphonk".
Forse come me vi chiedereste che cosa si saranno inventati. Qualunque cosa abbiate pensato, state tranquilli non la è di sicuro: l'"Headphonk" è tutto tranne quello che effettivamente è.
Chi potrebbe mai immaginare che l'Headphonk" è un'innovazione nel campo musicale, infatti non è altro che un concerto in cuffia.

Giuro che non sto scherzando, è un vero e proprio live silenzioso, che si rischia di non sentirlo.
L'Headphonk è un'idea rivoluzionaria, e come tutte le idee veramente rivoluzionarie è estremamente semplice nella sua essenza e nella sua realizzazione.
àˆ un evento che cattura, sorprende e lascia a bocca aperta, è un concerto, di quelli veri, di quelli che ti sembra di essere sul palco, è talmente silenzioso che nemmeno lo senti, se non indossi una cuffia€¦
Funziona esattamente come un live show. Ogni strumento, anziché essere amplificato da impianti audio e soundsystems viene convogliato in un mixer attraverso semplici compressori e preamplificatori. In questo modo gli strumenti risultano "muti". Al mixer viene collegato un imprecisato numero di cuffie che, indossate, consentono di ascoltare in modo del tutto nuovo e particolare.
Ora vi chiederete chi ha osato cimentarsi in tale concerto e soprattutto se mai arriverà  anche in Italia!
Venerdì 1 ottobre, alcuni fortunati  hanno assistito al debutto della innovativa e inedita performance presso il Tresse store a MilanoII, di JACK JASELLI AND THE GREAT VIBES FOUNDATION.
Il gruppo ne ha approfittato per  presentare  i brani del loro attesissimo disco d'esordio italiano, "It's Gonna be Rude, Funky Hard€¦".
I brani contenuti in questo album sono realmente straordinari e sono scritti da Jack direttamente in lingua inglese, fatta eccezione per una travolgente cover di "Could You Be Loved" di Bob Marley, compreso il singolo "I Want You".
La band è composta dai migliori musicisti under 30 dello scenario italiano, alcuni dei quali meritano già  collaborazioni importanti e sono già  dei punti di riferimento nel panorama nazionale.
Jack Jaselli & The Great Vibes Foundation sono l'unico progetto realmente internazionale della nuova generazione di musicisti italiani e hanno già  saputo conquistare tutti anche i tanto temuti critici.
Possiamo dire che idee alternative stanno invadendo anche il campo della musica live, e che gruppi emergenti come questo si mettono in gioco.
Chissà  che proprio queste rivoluzionarie idee siano il modo migliore per i gruppi emergenti di farsi conoscere.
Siamo proprio curiosi di vedere se, dopo questo splendido live show dei Jack Jaselli & The Great Vibes Foundation, l'Headphonk prenderà  campo e/o se arriveranno altre stravaganti novità !

Agnese Antonini

Ultimo aggiornamento Venerdì 25 Ottobre 2013 09:48
 
Altri Articoli :
» Il musical: dalle origini ad oggi
» Anna Calvi :. Anna Calvi
» Opshop :. Until The End Of Time
» MUSE "THE RESISTANCE"
» Musica